In un distributore di carburante della Ip sulla via Salaria, in prossimità di Borgo Quinzio, nel Reatino

Esplode autocisterna di Gpl, due morti tra cui un vigile del fuoco e 15 feriti

Le vittime sono un vigile del fuoco in servizio nel distaccamento di Poggio Mirteto e un uomo che al momento dell’esplosione dell’autocisterna di Gpl si trovava nei pressi del distributore.

Salento Puglia e mondo
Manduria mercoledì 05 dicembre 2018
di La Redazione
L'esplosione
L'esplosione © Google

Prima l’incendio di un’autocisterna piena di liquido infiammabile durante le operazioni di scarico del Gpl. Poi l’esplosione, improvvisa, quando i primi soccorsi erano già arrivati sul posto per provare a domare le fiamme. Sembrerebbe essere questa la prima ricostruzione di un incidente che si è verificato attorno alle 14 in un distributore di carburante della Ip sulla via Salaria, in prossimità di Borgo Quinzio, nel Reatino, che ha provocato 2 morti.

Le vittime sono un vigile del fuoco in servizio nel distaccamento di Poggio Mirteto e un uomo che al momento dell’esplosione dell’autocisterna di Gpl si trovava nei pressi del distributore. L’esplosione è stata talmente violenta che il mezzo pesante insieme ad uno dei vigili del fuoco sono stati sbalzati per una decina di metri finendo in una strada adiacente al distributore. Una delle vittime è stata trovata morta in un’auto che ha preso fuoco e che si trovava in questa strada.

Almeno 15 persone sono rimaste ferite, tra cui 7 pompieri ed altri soccorritori del 118 che hanno riportato ustioni al volto. Alcuni testimoni spiegano di aver udito diverse esplosioni dopo la prima: “Il boato si è sentito a chilometri di distanza – raccontano – Sembrava un terremoto“. Al momento la Salaria è stata chiusa e il traffico viene deviato sulla vecchia statale.

Lascia il tuo commento
commenti
Altre news
Le più commentate
Le più lette