Avvertiti i carabinieri

Settantenne al pronto soccorso con una carota nell'ano: ″Sono stato violentato″

L’uomo, sposato e con figli, non ha saputo dire altro per spiegare l’insolito (ma non raro) episodio che lascerebbe pensare invece ad un...

Salento Puglia e mondo
Manduria venerdì 09 novembre 2018
di La Redazione
Vito Fazzi Lecce
Vito Fazzi Lecce © Google

«Sono stato abusato sessualmente da sconosciuti». Così un uomo di settant’anni della provincia di Lecce ha giustificato ai sanitari del pronto soccorso dell’ospedale del capoluogo salentino la presenza di una carota infilata nell’ampolla rettale. L’uomo, sposato e con figli, non ha saputo dire altro per spiegare l’insolito (ma non raro) episodio che lascerebbe pensare invece ad un gioco autoerotico finito male. Il racconto del settantenne non ha convinto i sanitari del Vito Fazzi che hanno chiamato i carabinieri ai quali l’anziano paziente avrebbe confermato la versione degli abusi sessuali.

Indagini in corso, quindi, per fare luce sull’increscioso episodio risolto fortunatamente senza complicazioni dal personale del pronto soccorso i quali sono riusciti ad estrarre la carota dimettendo l’uomo. La notizia dell'episodio avvenuto mercoledì mattina è riportata dal giornale corrieresalentino.it.

Lascia il tuo commento
commenti
Altre news
Le più commentate
Le più lette