Due donne in ospedale

Incidente stradale sulla litoranea: “strada pericolosa”

L’evento ha riacceso le polemiche dei residenti della località marina già autori di una petizione per sensibilizzare l’amministrazione provinciale, da cui dipende la litoranea jonica, a renderla più sicura

Cronaca
Manduria sabato 14 dicembre 2019
di La Redazione
L'incidente
L'incidente © La Voce di Manduria

Tre auto coinvolte in un incidente sulla litoranea Salentina, marina di Manduria, con due feriti fortunatamente non gravi. «L’ennesimo, sempre sullo stesso tratto di strada», ricordano gli abitanti del posto che da tempo hanno sollevato il problema della pericolosità della litoranea che, soprattutto d’inverno, viene percorsa come una pista di formula uno.

Quello di ieri mattina, avvenuto intorno alle ore 11 fra tre utilitarie di marca Ford, Fiat e Opel, ha procurato danni alle macchine e solo due feriti, due donne che viaggiavano come trasportate. Per cause in corso di accertamento, le tre autovetture si sono incastrate una contro l’altra interrompendo il transito del tratto di litorale all’altezza del ristorante «Il Rifugio». Le due donne ferite, entrambe manduriane di cinquant’anni, sono state soccorse dal personale del 118 che le ha trasportate all’ospedale Marianna Giannuzzi dove sono state sottoposte ad accertamenti radiografici e visita medica prima di essere dimesse con pochi giorni di prognosi.

Sul posto nel frattempo, oltre ai carabinieri di Manduria, sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno scollegato i cavi della batteria di una delle auto che perdeva carburante. È toccato sempre a loro poi rimuovere le automobili per permettere la ripresa del transito.

L’evento ha riacceso le polemiche dei residenti della località marina già autori di una petizione per sensibilizzare l’amministrazione provinciale, da cui dipende la litoranea jonica, a renderla più sicura con l’installazione di limitatori della velocità e la segnaletica più efficiente. «Oggi è andata fortunatamente bene, ma non è giusto aspettare il morto per fare qualcosa», commentavano ieri i promotori, delusi, della petizione.

N.Din.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Antonio ha scritto il 15 dicembre 2019 alle 11:35 :

    Ancora peggio sulla circumvallazione tra Santa Gemma e l'incrocio di Sant'Antonio dove mancano i passaggi pedonali sopraelevati e i controlli della velocità. Rispondi a Antonio

  • Antonio Daggiano ha scritto il 15 dicembre 2019 alle 09:17 :

    È questo vale anche per la via per San Cosimo alla macchia, che da più di due anni che l'incrocio sulla circonvallazione che consente di accedere sulla via per San Cosimo è all'oscuro, e continua fin dove finisce l'illuminazione, di pertinenza della PROVINCIA. Cosa si aspetta per il ripristino? Anche qui si aspetta il morto! Rispondi a Antonio Daggiano

  • sergio di sipio ha scritto il 14 dicembre 2019 alle 15:43 :

    Ritiro della patente per eccesso di velocità. Rispondi a sergio di sipio