Tre furti in pochi giorni

Furti seriali ai bagnanti del litorale Monaco-Mirante

Un’altra macchina che era parcheggiata sulla litoranea in zona Monaco-Mirante è stata svuotata dalla banda dell’auto grigia

Cronaca
Manduria mercoledì 11 settembre 2019
di La Redazione
Furto
Furto © Google

Un’altra macchina che era parcheggiata sulla litoranea in zona Monaco-Mirante, tra San Pietro in Bevagna e Campomarino d Maruggio, è stata svuotata dalla banda dell’auto grigia. Sarebbe il terzo furto in pochi giorni che viene compiuto con la stessa tecnica e, pare, dagli stessi autori, due adulti con un ragazzino che secondo la testimonianza di uno dei derubati, sarebbero di probabile nazionalità rom.

Il modus operandi è sempre lo stesso. I banditi approfittando della distanza e soprattutto dal dislivello che esiste tra la strada e la spiaggia sottostante, infrangono il vetro dello sportello posteriore delle auto arraffando tutto ciò che vi è contenuto all’interno senza nemmeno aprire la portiera. I ladri agirebbero quando i proprietari si trovano in acqua sicuri del fatto che seppure accorti e veloci, non riuscirebbero mai a raggiungere la spiaggia e a risalire la ripida scogliera prima che tutto sia finito. I malviventi s’impossessano di tutto, persino del deodorante d’auto appese allo specchio retrovisore.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Antonio Buccolieri ha scritto il 11 settembre 2019 alle 13:15 :

    Furti in appartamento in continuazione furti in auto ormai seriali! E quelle istituzioni che dovrebbero servire a reprimere questi atti dove sono? Poi qualcuno non mi venisse a dire che farsi legge da soli non và bene! Sembra l'unica strada perseguibile! BENVENUTI A MANDURIA " Terra di Nessuno" Rispondi a Antonio Buccolieri

    Alessandro ha scritto il 11 settembre 2019 alle 19:21 :

    Pienamente d'accordo non puoi assentarti da casa perché te la ripuliscono questi criminali ma di che c... o stiamo parlando. Ripeto a dire anche io la stessa cosa ma le istituzioni DOVE SONO??? La commissione straordinaria dov'è? Bene godiamoci altri sei mesi di devastazione totale. Rispondi a Alessandro