Sequestrate imbarcazioni

Pedalò selvaggio e scatta il blitz

​Blitz di carabinieri e militari della Guardia costiera ieri sulle coste manduriane. L’operazione coordinata dalla stazione carabinieri di Manduria e dalla Capitaneria di Porto di Taranto

Cronaca
Manduria martedì 13 agosto 2019
di La Redazione
Pedalò
Pedalò © Google

Blitz di carabinieri e militari della Guardia costiera ieri sulle coste manduriane. L’operazione coordinata dalla stazione carabinieri di Manduria e dalla Capitaneria di Porto di Taranto, era finalizzata a reprimere il fenomeno dell’occupazione abusiva delle aree demaniali. Il risultato è stato ottimo almeno se si considerano i numeri. Al termine dei controlli che hanno riguardato in particolare il versante tra San Pietro in Bevagna e marina di Borraco, i carabinieri al comando del comandante di stazione Elio Errico, hanno individuato quattro stabilimenti balneari totalmente o in parte abusivi. Si trattava lidi con coperture e recinzioni di fortuna dove si esercitava il servizio di noleggio di pedalò e piccole imbarcazioni. In alcuni casi anche la vendita di bibite.

Quattro persone che risultavano essere i gestori dell’attività sono stati denunciati per occupazione abusiva di zona demaniale. Sono stati inoltre sequestrati i natanti e altre strutture utilizzate come ricovero. Nei confronti dei responsabili saranno inoltre comminate sanzioni amministrative ancora da quantificare. I controlli delle forze dell’ordine proseguiranno anche nei prossimi giorni su tutto il litorale manduriano.

Non è stata ancora pianificata, invece, l’attività di contrasto all’occupazione illecita sulla spiaggia di tende ed altre coperture compresa quella dei cosiddetti ombrelloni di prima fila. A questo dovrebbe provvedere la polizia municipale deputata al rispetto dell’ordinanza comunale che detta i principi di buon comportamento dei bagnanti e i divieti da rispettare.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Androide75 ha scritto il 13 agosto 2019 alle 16:42 :

    E del divieto di fumare in spiaggia, né vogliamo parlare? O è solo uno spot pubblicitario? Rispondi a Androide75

  • FDB ha scritto il 13 agosto 2019 alle 14:18 :

    E i pseudoristoratori con pista da ballo con musica ad alto volume e attività di karaoke con i migliori stonatori della zona, il tutto con le abitazioni a tre quattro metri dove i bimbi piccoli si spaventano nel sonno? Viva le vacanze a San Pietro in Bevagna dove si mangia si beve e si fa cuccagna. Rispondi a FDB

  • Marco ha scritto il 13 agosto 2019 alle 08:12 :

    Per non dire le auto in divieto di sostA, i vigili passano poco e quel poco non fanno niente Rispondi a Marco

    leonardo ha scritto il 13 agosto 2019 alle 16:05 :

    E S A T T O il loro lavoro è girare in auto con clima in estate e riscaldamento in inverno. al massimo aprono il finestrino e chiedono di spostare l'auto di decine di idioti che TUTTI sostano vicino l'entrata del negozio di turno bloccando la strada,chi se ne frega del parcheggio libero dieci metri più avanti.le PATTUGLIE NON CONOSCONO l'articolo di intralcio al traffico,spesso multano auto in strade poco trafficate. Rispondi a leonardo

    Ale ha scritto il 14 agosto 2019 alle 10:12 :

    Questi sono tutti omissioni di atti di ufficio bisognerebbe fare una petizione e denunciare Rispondi a Ale

    Ale ha scritto il 13 agosto 2019 alle 11:43 :

    Per non dire di chi vende la frutta che gioni fa stavano ordinati in casette plastificate ed era un bel vedere mentre ora messe li ad occupsre la strada senza la copertura .assurdo le cose ordinate al comune non va Rispondi a Ale

  • Marco ha scritto il 13 agosto 2019 alle 07:58 :

    E i vRi camion portatori di acqua? Rispondi a Marco

    Jack alien ha scritto il 13 agosto 2019 alle 12:41 :

    San Pietro in bevagna è stata sempre saccheggiata da questi personaggi,soprattutto d inverno,quando negli anni 90 le case al mare dei poveri lavoratori onesti non avevano le grate...ora dopo la galera ci mettiamo a fare gli abusivi.resta il fatto che sempre noi siamo quelli danneggiati Rispondi a Jack alien

    Fabiola ha scritto il 13 agosto 2019 alle 15:55 :

    Questo località turistica è immersa dal CAOS più totale di ogni genere. Altro che vacanze in tranquillità, sporcizia e spazzatura ovunque, non c'è garbo ed il paese è invaso dalle automobili. Non c'è nessun controllo di nessun genere e tutti vivono nella più totale inciviltà. Un degeado, speventoso, sembra di stare nell era primitiva. Rispondi a Fabiola

    Ale ha scritto il 14 agosto 2019 alle 10:08 :

    A questo punto ci sono gli estremi per una denuncia per omissioni in atti di ufficio. Questo perche , se si vede una infrazione non puoi fare finta di non vedere e passi senza contestare

Le più commentate
Le più lette