La tragedia davanti alle figlie

Ultimo tuffo, dramma per un bagnante al Chidro

​Dramma sulla spiaggia ieri a San Pietro in Bevagna dove un uomo di ottantuno anni ha avuto un malore in acqua annegando

Cronaca
Manduria martedì 13 agosto 2019
di La Redazione
Intervento del 118 sulla spiaggia
Intervento del 118 sulla spiaggia © La Voce di Manduria

Dramma sulla spiaggia ieri a San Pietro in Bevagna dove un uomo di ottantuno anni ha avuto un malore in acqua annegando. È successo intorno a mezzogiorno sul tratto di spiaggia tra il fiume Chidro e l’omonimo centro commerciale. L’uomo, A.P, residente a Roma, che era in compagnia delle figlie, si è tuffato in acqua perdendo i sensi probabilmente per un infarto cardiaco. I numerosi bagnanti lo hanno visto in difficoltà ed hanno cercato di soccorrerlo avvicinandolo a riva.

Quando sono intervenuti i primi operatori del 118 l’anziano si trovava ancora in acqua. Portato all’asciutto è stato sottoposto alle manovre rianimatorie che non hanno sortito nessun effetto. Nel frattempo sul posto è arrivato anche un mezzo di soccorso con medico a bordo che non ha fatto altro che constatare il decesso. La polizia del commissariato di Manduria ha gestito la parte burocratica avvisando il magistrato di turno il quale, dopo le verifiche medico legali, ha autorizzato il recupero della salma e la consegna ai familiari. Una settimana fa la stessa cosa era avvenuto sul versante opposto della riviera manduriana, a marina di Borraco. Anche in qual caso un bagnante anziano si è tuffato in mare senza uscirne più vivo.

Lascia il tuo commento
commenti