Chiusa la scuola

Covid, la situazione nei comuni, bimba positiva a Torricella

Allarmante la situazione di Manduria, stabile la curva a Sava ed Avetrana. Preoccupazione a Torricella: positiva al test rapido una bambina dell’asilo. A scopo precauzionale, ordinata la chiusura della scuola

Cronaca
Manduria mercoledì 13 gennaio 2021
di La Redazione
Covid controlli
Covid controlli © La Voce di Manduria

Allarmante la situazione di Manduria, stabile la curva a Sava ed Avetrana. Preoccupazione a Torricella: positiva al test rapido una bambina dell’asilo. A scopo precauzionale, ordinata la chiusura della scuola.

La curva dei contagi manduriana si assesta su livelli preoccupanti: il sindaco Gregorio Pecoraro ha reso noto che sulla base del bollettino ufficiale della Prefettura, al 10 gennaio i cittadini positivi sono 270, di cui 83 già ricoverati presso le strutture Covid della provincia. Sono invece 21 i cittadini in stato di sorveglianza e isolamento fiduciario.

Situazione più tranquilla a Sava, dove il numero dei contagiati si è assestato nell’ordine delle trenta unità: sono infatti 33 i savesi attualmente positivi, come comunicato dal sindaco Dario Iaia.

Preoccupazione a Torricella: una bambina della scuola materna infatti, è risultata positiva questa mattina al test rapido per il contagio. La struttura scolastica, già sottoposta alle operazioni di sanificazione, resterà chiusa nella giornata di domani, nell’attesa di scongiurare il pericolo focolaio. Tuttavia, il sindaco Michele Schifone comunica che al 11 gennaio, i cittadini positivi al Covid erano 10, molti dei quali già in fase di guarigione.

Contagi stabili ad Avetrana: il sindaco Antonio Minò rende noto che sono 25 i cittadini positivi, 13 dei quali - secondo l’interpretazione del primo cittadino avetranese - sono “a fine provvedimento” e «pertanto escludibili dal calcolo».  

Ieri l’ospedale Covid di Manduria ospitava 54 persone con sintomi, cinque dei quali più gravi in rianimazione. Nelle ultime 24 al Giannuzzi ci sono stati due decessi di pazienti Covid positivi. 
Prosegue intanto la campagna di vaccinazioni che in questa prima fase prevede la copertura del solo personale sanitario e non, impegnato nell’assistenza diretta dei malati. Sono stati già vaccinati anche i medici di base e pediatri di libera scelta ed anche il personale della vigilanza che filtra gli ingressi nell’ospedale Giannuzzi. Per avere la copertura, però, bisogna attendere una settimana oltre la seconda dose che sarà somministrata a tutti 21 giorni dopo la prima.

Gianpiero D’amicis

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Perrucci cosimo ha scritto il 13 gennaio 2021 alle 16:54 :

    Sarò ignorante, sarò ripetitivo, ma se da 270 83 sono ricoverati e 21 in isolamento domiciliare i restanti 164 sono guariti? Vorrei sapere (se c'é gente competente in materia) come si leggono questi numeri. E poi da ottobre non si sa quanti sono guariti a Manduria Rispondi a Perrucci cosimo

    PDV ha scritto il 13 gennaio 2021 alle 20:55 :

    È un mistero. Sono ectoplasmi. Ma che aspetta il Sindaco a dichiarare Manduria zona rossa? Rispondi a PDV