Mercoledì, 6 Luglio 2022

Gli articoli

Incontrare da vicino un simbolo della Mia Amata Juventus, come Claudio Marchisio

Vi racconto le mie emozioni in un palazzetto dello sport

Claudio Rimoli Claudio Rimoli © La Voce di Manduria

Carissimi lettori e amici della Voce di Manduria, quest’oggi voglio raccontarvi una grandissima emozione che ho vissuto giovedì scorso, 16 Giugno. In un bellissimo pomeriggio, diverso dal solito. Grazie ad un invito dell’Amico Remo Desantis (Presidente dello Juventus Club Leggenda Bianconera) di Sava e alla disponibilità di Antonio Saracino (un carissimo amico) ad accompagnarmi, ho potuto essere presente al Palazzetto dello Sport di Francavilla Fontana per assistere ad un grande evento e incontrare da vicino un simbolo della Mia Amata Juventus, come Claudio Marchisio.

E’ stato difficilissimo trattenere l’emozione, perché incontrare e stringere la mano di un grande uomo che ha fatto parte della storia della tua squadra del cuore, non capita mica tutti i giorni. Giovedì con la mia presenza lì, ho capito ancora una volta di più cosa significa veramente essere Juventino. Per alcuni è semplicemente calcio, per altri come me sono emozioni vere, che ti fanno sentire vivo. Per una volta, grazie a Remo e Antonio, mi sono sentito parte integrante di qualcosa di bello, perché ricordiamoci che la tanto decantata integrazione sociale passa anche attraverso queste cose e alla capacità di coinvolgimento nel saper renderci partecipi. Cosa questa che si chiede da tempo con scarsi risultati, salvo qualche rarissima eccezione.

La felicità è un attimo che va vissuto appieno, come è accaduto il 16 giugno. Mentre Tutto Scorre… un ragazzo disabile non vive mai tante emozioni, ma essere presente in quel Palazzetto e vedere te da vicino mi ha permesso di viverne una grandissima che mi porterò nel cuore per sempre perché difficilmente mi potrà ricapitare ancora. Ringrazio di cuore Claudio Marchisio soprattutto per la disponibilità mostrata nel fermarsi a salutare e a fare qualche foto insieme. Una gran bella persona, veramente. Ho voluto raccontare questa emozionante esperienza, perché queste sono cose belle per cui vale la pena vivere. Caro Claudio, sei una leggenda e un esempio da seguire. Ti voglio bene principino mio!

Claudio Rimoli


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
La politica di un uomo per bene
Claudio Rimoli - mar 11 gennaio

Martedì, 11 gennaio. Solo poche ore fa, durante la giornata di ieri, all’interno della Voce di Manduria, avevo annunciato che il racconto della realtà sarebbe andato avanti. E che avrei anche continuato a raccontare quello che mi colpiva di più. ...

Deriva pericolosa a scapito delle disabilità
Claudio Rimoli - mer 19 gennaio

Mercoledì, 19 Gennaio. Continuando sempre la mia missione nel raccontare la realtà, oggi voglio porre l’attenzione senza dilungarmi troppo e molto brevemente su alcune affermazioni a mio avviso sgradevoli e che sono passate un po' sotto ...

Ed ora Mustafa potrà camminare
Claudio Rimoli - dom 23 gennaio

Domenica, 23 gennaio. C’è una storia molto bella che merita di ricevere un pensiero da parte mia, ed è quella del piccolo Mustafa, il bimbo venuto al mondo senza arti. Il suo vissuto è molto commovente… soprattutto per chi ha un grande ...