Sabato, 13 Agosto 2022

Veicoli al crocevia

Fiore di Puglia è una bella realtà famigliare composta da Giuseppe Fiore e dai suoi quattro figli, con due stabilimenti produttivi a Corato

Un anno da premio per Fiore di Puglia

Sana 2017 Sana 2017 | © Google

«Un anno speciale per la Fiore di Puglia», ha evidenziato il presidente della ditta con sede a Corato (Ba), Giuseppe Fiore, a seguito della premiazione avvenuta al Sana, come migliore iniziativa Charity connessa con uno snack di qualità, in corso della prima edizione dei Bio Awards.

« Abbiamo voluto esaltare i radici della azienda, quindi il valore del territorio pugliese, con la nascita dei Taralli certificati 'Qualità Puglia'. Un'attestazione che garantisce l'origine e la qualità delle materie prime autoctone, esclusivamente da agricoltura biologica, utilizzate: farina di grano tenero del Tavoliere, olio extra vergine d'oliva cultivar Coratina e vino bianco di Castel del Monte. A cui si aggiunge la riscoperta del lievito materno ».

Fiore di Puglia è una bella realtà famigliare composta da Giuseppe Fiore e dai suoi quattro figli, con due stabilimenti produttivi a Corato, 40 dipendenti all'attivo e più di 20.000 kg. di prodotti sfornati ogni giorno, sempre con l'obiettivo di « soddisfare le richieste dei nostri più esigenti consumatori », come ricorda Giuseppe.

Un prodotto di qualità che non poteva essere anche un veicolo per un progetto a sostegno del sociale, come spiega con orgoglio Giuseppe Fiore: " Essere premiato per un progetto che ho creduto dal primo momento e al quale ho dedicato tutto io stesso, mi rende lusingato e fiero per essere riuscito a racchiudere qualità e impegno sociale in un Tarallo unico ».

Anche questo ultimo quadrimestre, sembra confermare la tendenza. In occasione del Sana 2017 un altro premio ha costellato la bacheca della azienda. Fiore di Puglia ha ricevuto il premio dell'eccellenza dei Bio Awards nella categoria "Sostitutivi del pane: taralli e grissini" per i Taralli senza glutine multicereale, mentre sta per tagliare il traguardo degli 8 milioni di euro di fatturato.

Il premio valorizza il lavoro svolto per la ideazione e il lancio sul mercato di prodotti senza glutine.

Attenzione a soddisfare non solo i palati dei suoi consumatori ma anche i bisogni di chi deve seguire un regime alimentare senza glutine, Fiore di Puglia ha infatti ideato una linea di taralli senza glutine che mantiene intatta tutta la prelibatezza e la friabilità dei classici taralli. Un prodotto di alta qualità, sano e naturale, privo di solfiti, latte, uova e palmo d'oliva, che permette a tutti di non rinunciare al piacere del crudo tarallo pugliese, anche in varietà di finocchio e pizza, a cui ora si aggiungono anche le due irresistibili dolcezze, perfette per ogni tipo di pausa: FioreCiok, puro piacere al cioccolato, e FioreLemon, con una fresca nota al limone.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

Nuovo colpo di mercato del sodalizio presieduto da Giuseppe Vinci. Dopo una laboriosa trattativa, il direttore  sportivo ...

Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

Fiamme nella notte a San Pietro in Bevagna dove un incendio di cui non si può escludere l’origine dolosa ha provocato danni ...

Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

Quindi avevano ragione i commercianti del mercatino estivo confinati vicino alla pineta di San Pietro in Bevagna. Gli espositori patrocinati dalla giunta comunale ...

Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

La piccola comunità di uggiano Montefusco e tante persone della vicina Sava, paese di origine ...

Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

Il movimento dell’ex sindaco di Napoli Luigi De Magistris, “Unione Popolare”  a Manduria punta per la Camera ...

?Il salentino Amure nella Top 50 dei “100 Vini da comprare” per la Guida de l’Espresso “I Vini d’It