Giovedì, 23 Maggio 2024

Gli articoli

Gli effetti della presunzione compulsiva

«Pessima Fiera? Tutte cattiverie de La Voce»

Nazareno Dinoi Nazareno Dinoi

«Bravi tutti per come è andata la Fiera, ora andiamo avanti e pensiamo agli eventi estivi e non date retta a La Voce che scrive solo cattiverie». Più o come con queste parole ieri il sindaco di Manduria, Gregorio Pecoraro, ha riunito i suoi e si è complimentato con il personale del Suap per come ha condotto i lavori per la Pessima Fiera. Un successone!

Per Pecoraro e i suoi, insomma, il problema di tutto è il nostro giornale. “La Voce che scrive cattiverie”, a niente valgono le centinaia di persone e decine di espositori che pubblicamente si sono lamentati della fiera di quest’anno; non contano nemmeno i furti, il calo delle presenze, le ombre sulla regolarità nella gara poste da alcuni consiglieri, gli orari non rispettati nel programma della fiera degli animali, o le proteste delle mamme che non hanno trovato posto nella sala convegni - perché occupati dai politici -, dove erano state invitate le scolaresche; superflue anche le lettere e i numerosissimi commenti critici di cittadini che sui social si lamentano e si firmano non nascondendosi dietro l’anonimato. “Tutte cattiverie de La Voce di Manduria”.

Ed ecco il vero male di questa amministrazione: sono convinti di essere i migliori, infallibili, sono convinti di essere loro le vittime e non la popolazione che non ne può più. Se esistesse come patologia si definirebbe presunzione compulsiva.

Bene ha fatto qualche giorno fa una nostra commentatrice, Paola Saracino, a riproporre l’estratto di un saggio dell’economista Carlo Cipolla (Allegro ma non troppo). Il saggio descrive i comportamenti delle persone con animi nobili, i malvagi e prepotenti e infine i presuntuosi. L’ostinata presunzione, scrive Cipolla, li rende ancora più pericolosi. Il pericolo, continua, deriva dal fatto che costoro non riconoscono i propri limiti, restano fossilizzati nelle proprie convinzioni. Nulla può convincerli a cambiare opinione e ampliare i propri orizzonti: non ascolteranno nemmeno ciò che gli altri hanno da dire perché ritengono di avere sempre ragione. «Non resta altro da fare che lasciar perdere», conclude il saggista. Invece noi, cari Pecoraro & C. continueremo a fare il nostro dovere, come sempre, consapevoli del fatto che ci toccherà farlo anche quando il vostro mandato sarà finito e vi farete finalmente da parte. Con la gioia di tanti.

Nazareno Dinoi

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

16 commenti

  • Gregorio
    dom 19 marzo 2023 02:48 rispondi a Gregorio

    Carissimo Cittadino Illlustre , hai scritto:-“.. Questa fiera è stata data in mano alla Pirene srl già a metà gennaio. Che poi questi ultimi sono stati dormienti fino a fine febbraio è un altro paio di maniche....” infatti, è questo che stiamo cercando di farti capire !! Grazie dell’attenzione, arrivederci e grazie !!

  • Vincenzo
    dom 19 marzo 2023 01:24 rispondi a Vincenzo

    Non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire. Mal comune, mezzo gaudio. Chi si loda, s'imbroda e..., chi più ne ha, più ne metta. Sono una piccola selezione di modi di dire che, abusati, ben si attagliano a certuni personaggi politici, rendendo appieno l'idea delle considerazioni che, con una certa frequenza, sono espresse nei confronti degli amministratori e politici di terra messapica. Il culmine si registra, quando la responsabilità di ogni fallimento, vergono riverberate contro la stampa locale che, con l’offrire ospitalità alle migliaia di interventi di cittadini incazzati, rea di non omologarsi, viene per tale ragione colpevolizzata. Bisogna ricordarsi che la dignità morale è una delle prime virtù che, ahimè, è sconosciuta, per via dell'arido terreno, substrato inerte, su cui alcuni valori poggiano, rendendo financo sterili, le loro facoltà raziocinanti. Non c'è limite al peggio.

  • cosimo malagnino
    sab 18 marzo 2023 09:41 rispondi a cosimo malagnino

    L'arroganza amministrativa va a braccetto con l'ignoranza ... sempre degli stessi , anzi si scambiano i ruoli!! Come non c'è miglior sordo di chi non vuol sentire , così non c'è miglior cieco di chi non vuol vedere ... la propria prosopopea e arroganza! Eppure , si dice , che gli anni portano " giudiziu" ... , ma se uno non ce l'ha , come il coraggio , mica se lo può inventare , no?

  • Vacanziere
    ven 17 marzo 2023 08:21 rispondi a Vacanziere

    Vorrei cogliere l'occasione per ringraziare pubblicamente questo giornale, unica voce possibile per fare segnalazioni, esprimere tutto il disappunto verso questi incapaci e presuntuosi che non hanno capito che il successo di questo territorio passa solo ed esclusivamente dal mare che stanno cercando in tutte le maniere di farlo diventare puzzolente .

  • Vacanziere
    ven 17 marzo 2023 08:13 rispondi a Vacanziere

    La gioia soprattutto di chi spera che i prossimi possano finalmente capire che il tesoro del luogo oltre che il primitivo sta nella valorizzazione della marina.speriamo bene

  • Pietro
    ven 17 marzo 2023 04:06 rispondi a Pietro

    Si vede benissimo che questa persona appartiene alla parrocchia! Io sono andato il pomeriggio del secondo giorno e eravamo quattro gatti...una desolazione. È più grande e migliore la fiera di Santa Lucia di Erchie. Poi non so come si possa chiamare ancora "fiera". Ci vuole proprio una bella faccia di bronzo per dire che è stato un successone!

  • Manduriano
    ven 17 marzo 2023 02:22 rispondi a Manduriano

    Sindaco fai ridere pure i Polli, dimettiti fai più bella figura è facile dare la colpa al giornale non sai più che inventarti, basta ammettilo che hai fallito.

  • Strada per maruggio
    ven 17 marzo 2023 01:00 rispondi a Strada per maruggio

    Fate solo pietà con la vostra arroganza il sindaco e la sua ciurma fatta da ambientalisti a casa tj lotrj hanno distrutto tutto il sindaco si dovrebbe domandare come mai i giovani che valgono vanno via ?,va be' e chiedere troppo basta vedere la sua amministrazione

  • Lorenzo
    ven 17 marzo 2023 07:42 rispondi a Lorenzo

    Alcuni manduriani essendo falsi da generazioni negherebbero che ogni mattina il sole nasce ad est. Opinioni

  • Cittadino illustre
    ven 17 marzo 2023 07:38 rispondi a Cittadino illustre

    Personalmente credo che le colpe per questa brutta fiera debbano essere dati alla ditta vincitrice della gara per l allestimento. È la ditta che va a procacciare gli espositori e non l amministrazione. Che poi ci siano stati errori anche da parte di chi amministra è cosa nota, ma incolpare anche l amministrazione per i furti commessi credo sia sbagliato, perché c è un azienda di vigilanza che doveva fare il suo lavoro e non l ha fatto e quindi è su quella che bisogna rivalersi, come mi auguro che la Pirenei srl venga messa al bando per gli anni prossimi

    • Adolfo mastrovito
      ven 17 marzo 2023 10:58 rispondi a Adolfo mastrovito

      Egregio cittadino illustre perché difendere l'indifendibile oramai questa amministrazione è all frutta mi dispiace che manchi ancora un po di tempo perché si tolgano dai piedi perché di danni ne hanno già fatti abbastanza e non lo dico solo io

      • Cittadino illustre
        ven 17 marzo 2023 03:52 rispondi a Cittadino illustre

        Io parlo di fatti e non per partito preso. Chi organizza la fiera deve trovare gli espositori....non è una mia opinione ma è così. Chi è addetto alla vigilanza deve badare affinché non avvengano furti di vario genere. Ripeto.....all amministrazione devono essere date le colpe giuste, perché se si continua di questo passo verranno accusati anche della guerra del Golfo

        • Cittadino illustre
          sab 18 marzo 2023 11:34

          Gregorio abbassa le ali, che qui io non offeso nessuno e gradirei non essere offeso.

        • Cittadino illustre
          sab 18 marzo 2023 11:33

          Egregia signora Giulia, questa se la poteva anche risparmiare visto che proprio con l amministrazione Massafra sono cominciati i problemi per la fiera......faccia mente locale. Questa fiera è stata data in mano alla Pirene srl già a metà gennaio. Che poi questi ultimi sono stati dormienti fino a fine febbraio è un altro paio di maniche.....ed è qui l errore dell' amministratore, che deve farsi valere contro questa azienda farlocca per il flop della fiera.

        • Gregorio
          ven 17 marzo 2023 10:18

          Vabbè, scusami Cittadino ( quasi illustre ) ..Mmhhhh, diciamo: Cittadino nullo, ma se c’è stato un Flop di questa Fiera , io , cittadino manduriano, con chi me la prendo?! Con il negoziante giù sotto casa ??

        • Giulia
          ven 17 marzo 2023 06:51

          cittadino illustre, una mediocre amministrazione sa benissimo che non si può affidare l'appalto per organizzare la Fiera Pessima 20 giorni prima. le fiere fatte con sindaco Massafra venivano affidate e allestite già a gennaio in modo tale che l'organizzatore avesse il tempo per trovare gli espositori portatori di novità,. la differenza tra quelle fiere e quelle dell'accoppiata pecoraro/baldari la si può vedere con i numeri (espositori e visitatori). per quanto riguardi furti se hai fatto un bando senza obbligare 'lazienda ad avere la vigilanza significa non conoscere nulla della fiera. Caro Direttore, tutti i governanti incapaci se la prendono con la stampa, soprattutto quella libera che va avanti con il sostegno dei cittadini e non con i finanziamenti dello stato o del comune. il tuo giornale c'era prima di questi e ci sarà anche dopo. buon lavoro

La prevedibile disdetta improvvisa
L'appunto del direttore - mar 4 gennaio 2022

Informiamo i clienti e i lavoratori della Cantolio, che da domani non troveranno più in cantina le copie della Voce di Manduria perché il Consiglio d’amministrazione della cooperativa ha disdetto anticipatamente l’abbonamento. ...

Una scuola ferma le lezioni e loro......
L'appunto del direttore - gio 27 gennaio 2022

L'intero plesso scolastico del Prudenzano, il più popoloso di Manduria, sospende le lezioni in presenza e mette in crisi 850 famiglie che devono organizzarsi per la Dad. In tutto ciò: ...

Non è questione di numeri
L'appunto del direttore - mer 16 febbraio 2022

Se qualcuno si meraviglierà di tanto interesse da parte del sindaco di puntualizzare il numero degli abitanti manduriani, sino a scomodare il suo personale e indaffaratissimo “Ufficio di staff”, la risposta la può trovare nella determina numero 60 del ...