Mercoledì, 17 Aprile 2024

Cronaca

L'autopsia per conoscere le cause del decesso

Lutto di Capodanno per la morte di un 32enne a Manduria

15857
Pierpaolo Colapinto Pierpaolo Colapinto

Una notte di San Silvestro che rimarrà scolpita nei ricordi più brutti per i protagonisti della tragedia che si è abbattuta sulle famiglie colpite da un terribile lutto. Quello per l’improvvisa morte di Pierpaolo Colapinto, un trentaduenne originario di Mesagne che in questo periodo viveva nella casa della sua compagna a Manduria. L’uomo, di professione cuoco, intorno alle 2 della notte tra domenica 31 e lunedì primo gennaio, è stato trovato per terra nella stanza da letto apparentemente privo di vita. Quando sono arrivati i sanitari del 118 hanno poi accertato un arresto cardiorespiratorio che ha fatto scattare le manovre rianimatorie. Il personale dell’ambulanza lo ha così trasportato d’urgenza all’ospedale Marianna Giannuzzi dove è deceduto poco dopo il ricovero. I medici ospedalieri che hanno tentato invano di riportarlo in vita, non hanno saputo dare una risposta circa le cause del decesso, pertanto hanno disposto una autopsia diagnostica che sarà eseguita nei prossimi giorni. Sino ad allora nessuno potrà azzardare ipotesi.

Il trentaduenne che pare non soffrisse di nessuna patologia nota, comunque niente di così grave da far pensare ad una morte così e inaspettata, qualche ora prima aveva accusato un malore mentre dava una mano in cucina, in un locale di Manduria, nella preparazione del cenone di capodanno organizzato, pare, da alcuni amici. Aveva così deciso di tornare a casa dove si è accasciato al suolo dopo aver fatto una doccia calda. Immediato l'allarme ma del tutto inutile il supporto dei soccorritori del 118 arrivati in pochi minuti dalla postazione di Manduria. Probabilmente per lo sfortunato cuoco non c’era già niente da fare.

Le speranze della compagna e degli altri parenti del giovane si sono spenti al pronto soccorso del Giannuzzi dove i sanitari hanno dovuto informarli del decesso e della loro intenzione di procedere all’autopsia. La fidanzata che lo aveva visto riprendersi dopo la doccia calda, è rimasta sotto choc e profondamente colpita dovendo sopportare una seconda perdita importante della sua vita. La giovane di professione operatrice socio sanitaria all’ospedale Camberlingo di Francavilla Fontana, nel 2017 aveva perso il padre in un incidente stradale avvenuto sulla Manduria Avetrana. Fa rabbrividire, infine, una sua frase postata su Facebook poco dopo lo scoccare della mezzanotte tra il 31 e il primo dell’anno: «Caro anno – si legge sul profilo social della giovane -, non mi portare niente, basta che non mi togli nessuno». Poco dopo, la tragedia.

Nazareno Dinoi

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Tutte le news
La Redazione - mar 16 aprile

Due vittime e due feriti, di cui uno grave, nell'ennesimo incidente avvenuto sulla solita statale Taranto ...

Tutte le news
La Redazione - mar 16 aprile

Nel 2014, sindaco Roberto Massafra, il comune di Manduria si disse pronto ad avviare le procedure necessarie per chiedere l’istituzione ...

Tutte le news
La Redazione - mar 16 aprile

Il Tribunale di Taranto ha accolto il ricorso presentato da un’infermiera manduriana in servizio al distretto sanitario di via per Uggiano ...

Tutte le news
La Redazione - lun 15 aprile

Il giornalista e imprenditore manduriano, Antonio Marzo, ha ricevuto ieri ...

Tutte le news
La Redazione - lun 15 aprile

E' partito all’Istituto Luigi Einaudi di Manduria il percorso di internazionalizzazione verso la dimensione europea dell’insegnamento. ...

Lettera di un automobilista multato: "attenti all'imboscata della sosta"
La Redazione - lun 1 aprile

La lettera di un automobilista, fatta arrivare anche ai giornali locali, è stata recapitata via Pec al comando di polizia municipale e al comune di Manduria per segnalare un altro caso di multa per divieto di sosta fatta ...

“Sostanza irritante nell’aria”, allarme rientrato al Giannuzzi
La Redazione - mar 2 aprile

È durato più di un’ora sabato scorso l’allarme nel reparto di nefrologia e dialisi dell’ospedale Marianna Giannuzzi per una temuta presenza nell’aria di sostanze che provocavano brucione agli occhi e ...

E’ morto Walter Tarantino, vero animalista militante e genio dell’elettronica
La Redazione - mar 2 aprile

Ha dedicato la vita ai cani, quelli senza famiglia, per lo più anziani e malati che lui raccoglieva dalla strada e accudiva come figli nella sua casa isolata, sperduta nelle campagne di Manduria dove è morto all’età ...