Venerdì, 7 Ottobre 2022

Salento Puglia e mondo

Nel centro cittadino di Taranto

Lite tra automobilisti finisce con l'accoltellamento, un ferito e un arresto per tentato omicidio

Polizia Polizia

Il personale della Squadra Mobile ha proceduto al fermo di indiziato di delitto a carico di un cittadino di nazionalità georgiana di 39 anni ritenuto presunto responsabile del reato di tentato omicidio per aver accoltellato un connazionale al culmine di una lite.

Le indagini sono partite dopo che i sanitari del Pronto Soccorso del SS. Annunziata hanno segnalato l’arrivo di un uomo in codice rosso con un’evidente ferita al torace, provocata da un’arma da taglio.

Immediato il collegamento con altra segnalazione pervenuta, poco prima, alla Sala Operativa 113 della Questura relativa ad una lite avvenuta sul Lungomare del capoluogo tra due uomini, uno dei quali si sarebbe allontanato a bordo di un’auto di grossa cilindrata di colore grigio.

Da una prima ricostruzione della vicenda e dal confronto tra le dichiarazioni – parziali – della vittima e della moglie, sembra che, uscito di casa verso la mezzanotte dopo una telefonata, il ferito sarebbe stato accoltellato per motivi di viabilità da uno sconosciuto, poi fuggito a bordo di un’auto.

Di fronte alla non poco chiara situazione, la Squadra Mobile ha rintracciato l’odierno fermato perché identificato dalla Squadra Volante la sera prima a bordo di un’auto parcheggiata davanti al Pronto Soccorso. 

Dalla ricostruzione effettuata dagli investigatori attraverso le dichiarazioni assunte tra i conoscenti del presunto autore e l’esame dei tabulati telefonici, sembra che la sera prima, il 39enne, in stato di alterazione alcolica e fortemente arrabbiato con la vittima (per motivi ancora da approfondire), avrebbe chiamato il suo connazionale, dandogli appuntamento sul Lungomare.

Proprio nel corso di quest’incontro, dopo diverse offese verbali, si sarebbe passati alle vie di fatto, arrivando all’accoltellamento segnalato al 113 e l’autore sarebbe poi fuggito a bordo dell’auto, mentre il ferito si sarebbe portato a piedi verso il Pronto Soccorso.

Attesi i gravi indizi di colpevolezza ed il concreto pericolo di fuga, il 39 georgiano è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto perché ritenuto presunto responsabile di tentato omicidio e nel contempo sono stati trasmessi gli atti all’Autorità Giudiziaria competente. Dopo le formalità di rito è stato accompagnato presso la locale Casa Circondariale. (Nota stampa della Qustura)


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Salento Puglia e mondo
La Redazione - gio 6 ottobre

Trecento militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, sotto il coordinamento della locale Procura della Repubblica ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - mar 4 ottobre

I carabinieri del reparto operativo speciale con il supporto in fase esecutiva dei Comandi Provinciali Carabinieri di Taranto e Brindisi, ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - lun 3 ottobre

L’integrazione sociale passa anche da una panchina. Con questo spirito mercoledì 5 ottobre alle 18 presso il giardino botanico di via Lata a Nardò, ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - lun 3 ottobre

La città di Oria e tutta la comunità del volontariato di protezione civile piange la scomparsa di Francesco Perrucci ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - lun 3 ottobre

L’aumento dei costi energetici e delle materie prime spinto dalla guerra in Ucraina ha determinato l’impennata ...

Un altro ciclista investito perde la vita nel brindisino
La Redazione - dom 25 settembre

Dopo la tragedia di Montemesola, un altro ciclista ha perso la vita questa mattina sulla provinciale Ostuni-San Michele Salentino, nel brindisino. La vittima di 46 anni è stato investito da un’autovettura guidata da un ventiduenne ...

Diciannovenne dimesso dopo un malore, torna in ospedale e muore: indagati 19 medici del SS Annunziata
La Redazione - mar 27 settembre

Dopo un episodio di parestesia gli era stata riscontrata una dissezione della carotide e dopo l’esito di quell’esame era tornato ancora in ospedale con gli stessi problemi, ma l'avevano ...

Bimbo di un anno muore dopo 10 giorni di coma
La Redazione - mar 27 settembre

E’ morto dopo dieci giorni di coma il bambino di un anno colpito da una emorragia cerebrale non traumatica. Il suo piccolo cuore si è fermato questa mattina nella rianimazione del Santissima Annunziata di Taranto dove era stato ricoverato già ...