Domenica, 2 Ottobre 2022

Cronaca

Lo sconforto in una lettera

Il triste commento della mamma di Ludo che dovrebbero leggere i sindaci e gli assessori dei sette comuni

Ludo con la madre Fabiola Ludo con la madre Fabiola © La Voce Di Manduria

«Ho sentito il peso in questi anni e fino a pochissimi mesi fa, di essere quella voce fuori dal coro che nessuno ha voluto ascoltare e che in ogni modo avete tentato di bloccare. Ma non mi sono mai fermata perché avrei agito da vigliacca come molti e poi, quella era la voce di mio figlio e quella voce avevo ed ho il diritto di farla arrivare alle vostre menti chiuse e troppo spesso superbe. Ma noi eravamo nel giusto, voi no. Ho cercato di dirvi che quello che stavate compiendo era sbagliato e per niente dignitoso.

Vi siete uniti all'unanimità, qualcuno agendo anche in modo particolarmente arrogante, per contestare in Tribunale i diritti inalienabili di un bambino con disabilità, anziché provare vergogna per un atto ancora più indegno in quanto compiuto da uffici che "dovrebbero" occuparsi di sociale e avere cura dei fragili.

Ora le condanne a vostro carico sono tre. Vi chiedo, era necessario o avreste potuto fermarvi? Vero è che in Tribunale non ci andate voi, vero è che non dovete rinunciare al vostro lavoro per seguire i procedimenti, vero è che pagate con i soldi pubblici gli studi legali ai quali vi affidate. Quindi, cosa vi costa in fondo una firma all'unanimità?

Siate costruttori di idee, non distruttori di diritti.

E ricordate che quando tentate di spegnere con le vostre mancanze la crescita di un bambino, state impedendo l'evoluzione dell'intera società che governate». Fabiola Molendini


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

5 commenti

  • COSIMO MATURO
    mer 21 settembre 12:56 rispondi a COSIMO MATURO

    VERGOGNA! TUTTI I RAPPRESENTANTI DEI COMUNI CHE HANNO VOTATO DOVREBBERO DIMETTERSI PER DIGNITA'; DIFRONTE AD UN CASO DEL GENERE CI VORREBBE SOLIDARIETA'...VERGONATEVI, MERITERESTE DI PROVARE COSA SIGNIFICA VIVERE NEI PANNI DI QUEL BAMBINO.

  • Antonio Saracino
    mer 21 settembre 12:23 rispondi a Antonio Saracino

    Brava Fabiola, hai dato una bella lezione di vita a questi ns amministratori. Che paghino di tasca loro e non con i soldi di tutta la comunità. Un bacio a Ludo

  • Giuseppe Coccioli
    mer 21 settembre 11:45 rispondi a Giuseppe Coccioli

    Vi sto vicino in tutti i sensi, purtroppo bisogna lottare anche quello che è un diritto sacrosanto: è un controsenso della vita. Un abbraccio

  • Ciro
    mer 21 settembre 09:20 rispondi a Ciro

    Tanto onore a lei Signora, Un affettuoso abbraccio a Ludo.

  • Giuseppe
    mer 21 settembre 09:09 rispondi a Giuseppe

    Cara mamma ha fatto il suo dovere ,nel ringraziarla gli porgo TANTISSIMI AUGURI... Questi sono i dittatore del popolo a mio Parere?

Tutte le news
La Redazione - oggi, dom 2 ottobre

Con una recente sentenza il Giudice di Pace di Lecce ha accolto il ricorso di un automobilista manduriano che si era visto contestare ...

Tutte le news
La Redazione - sab 1 ottobre

Lei di Manduria, lui di Torricella. Teresa Dimonopoli e Yari Motolese sono i loro nomi e questa sera ...

Tutte le news
La Redazione - sab 1 ottobre

I vigili urbani di Manduria hanno circoscritto con il nastro un tratto di marciapiede di via Salvatore Gigli per impedire il passaggio pedonale ...

Tutte le news Tutte le news
La Redazione - sab 1 ottobre

Il sindaco di Manduria, Gregorio Pecoraro, ha pubblicato ieri sul suo profilo Facebook il video della polizia locale che riprende le scene di 8 “sporcaccioni” ...

Tutte le news
La Redazione - sab 1 ottobre

Il Comune di Manduria è chiamato ad esprimersi sulla realizzazione di un mega impianto fotovoltaico di circa 30 ettari ...

Furti nel cimitero, una piaga eterna
La Redazione - mer 14 settembre

Furti nel cimitero ...

Crolla il solaio un operaio morto un altro ferito
La Redazione - gio 15 settembre

A Lizzano è crollato il solaio di una palazzina di un piano in ristrutturazione di via Ariosto 5, travolgendo due operai - in quel momento a lavoro - che sono rimasti a lungo sotto le macerie.  Uno dei due è morto, l’altro ...

"Al boss della Cupola interessava il business dei rifiuti"
La Redazione - ven 16 settembre

«La cupola» era interessata al business dei rifiuti. Lo rivelano le motivazioni della sentenza con cui a giugno scorso il giudice del Tribunale di Lecce ha condannato 32 persone, quasi tutti manduriani, accusati di far parte di un'organizzazione ...