Per un'amica che aveva fretta di andarsene

Oggi è un giorno triste perché ho perso un’amica. Antonella...

La Redazione ​Voce al cuore
Manduria - mercoledì 11 dicembre 2019
Antonella Brunetti
Antonella Brunetti © La Voce di Manduria

Oggi è un giorno triste perché ho perso un’amica. Antonella, compagna di viaggio degli anni belli. Dalla vita che è stata davvero cattiva con lei, ha avuto troppo poco. Non ho fatto in tempo di andare a trovarla in ospedale, così veloce e impietosa è stata la malattia che l’ha portata via. La ricorderò per la rabbia che aveva dentro e per la sua volontà di combattere le ingiustizie che non l'hanno mai lasciata in pace. Ha dedicato tutto a suo figlio e al suo papà che ha accudito sino alla fine come una mamma, un'infermiera, un’amica. E lo ha fatto dando tutta sé stessa dimenticando di pensare a lei e al male che all'insaputa di tutti le stava già togliendo tutto. Unica clemenza che il destino le ha voluto donare, è stata la brevità della sua malattia. Pochi giorni di ricovero per un male scoperto troppo tardi e che nemmeno lei sapeva di avere.

Antonella è stata un’amica e un'affezionata lettrice di questo giornale dove ho pubblicato molti dei suoi pensieri, mai banali. Con uno di questi, l’ultimo, scritto da lei pochi giorni fa, dal contenuto che fa venire i brividi, voglio chiudere questa tristissima notizia. Ciao Antonella, ti vogliamo tutti bene.

La Voce a Antonella Brunetti

«Papà mio, fatico a venirti a trovare in quel cimitero freddo e senza personalità. Tu per me non sei lì, non ti trovo, non ti sento, leggo questo e sento la tua voce. Eccoti».
2 novembre 2019 - Antonella Brunetti
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Ketty Perrone ha scritto il 14 dicembre 2019 alle 05:27 :

    La cara, simpatica, apparentemente forte Antonella ha lasciato la vita terrena che ha vissuto tra mille difficoltà ed avversitá, ma sempre con il sorriso e la dignitá. Dedizione assolluta a suo figlio e suo padre e negazione di ogni sua necessità. Fiduciosa e speranzosa è andata avanti nella sua difficile battaglia: VIVERE e senza capire che era finita ci ha lasciato credendo che sarebbe tornata a sorridere Rispondi a Ketty Perrone

  • Giusy mero ha scritto il 12 dicembre 2019 alle 08:16 :

    Ciao antonella l'unica cosa che posso dirti che non muore mai chi abbiamo nei nostri cuori povera donna me la ricordo quando veniva a casa a trovarti sempre con il soriso sul suo volto nonostante la vita e stata crudele co lei riposa in pace Rispondi a Giusy mero

Altri articoli
Gli articoli più letti