Calcio e società: "allu campu"

Molti maschietti di ogni generazione sono passati da...

La Redazione Da paise a paise, Salento coast to coast
Manduria - martedì 14 novembre 2017
Enzo Marenaci
Enzo Marenaci © La Voce di Manduria

Molti maschietti di ogni generazione sono passati da quelle che oggi si chiamano scuole calcio, in tempi passati se chiamava "lu campu".
Io appartengo alla generazione che andava "allu campu", non si pagava "allu campu", si giocava per la squadra del proprio paese "allu campu"; "allu campu" la squadra si chiamava con il nome del paese e non con il nome di qualche giocatore famosino autoctono, alcuni anche imbarazzanti come esempio "sportivo", "allu campu" gli attori eranu li strei e non le stupide manie di questi anonimi allenatori emulatori dei loro stupidi "colleghi" famosi; "allu campu" i genitori non entravano, al massimo quandu chiuvia ti accompagnavano fino all'ingresso, "allu campu" le mamme non sfilavano. Volete che continui o magari mi fermo qui che può bastare per far capire che l'ultimo problema è quello degli stranieri, che oltretutto hanno tutti i campionati che contano.

Un'ultima cosa, dimenticavo, "allu campu" ci si divertiva, m'era scurdatu......

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti