Operazione della polizia

A Sava sequestrati 100 chili di materiale pirotecnico

A Lizzano scoperto circolo ricreativo con slot machine illegali

Salento Puglia e mondo
Manduria sabato 15 febbraio 2020
di La Redazione
Il materiale sequestrato a Sava
Il materiale sequestrato a Sava © La Voce

Il capoluogo e tutta la provincia di Taranto sono stati oggetto di servizi di controllo da parte dei commissariati distaccati e delle Divisioni di Polizia amministrativa e anticrimine.

In provincia nell’ambito del progetto Comunità Sicure, il personale del Commissariato di Manduria in collaborazione con la Polizia Locale e i dipendenti dell’ASL del capoluogo jonico, ha intensificato i controlli nei comuni di Lizzano e Sava.

In quest’ultimo comune, gli agenti nel corso di un’ispezione ad un esercizio commerciale, hanno rinvenuto in un piccolo deposito retrostante, numerosi scatoloni contenti materiale pirotecnico per quasi 100 chili. Con il successivo intervento dell’artificiere , tutto il materiale ritrovato è stato posto sotto sequestro, perché privo di etichetta attestante la provenienza , ed in alcuni casi con indicazioni non conformi alle vigenti normative.

Il commerciante è stato denunciato in stato di libertà per fabbricazione e commercio abusivo di materiale esplodente e per averlo detenuto e conservato in assenza delle previste autorizzazioni.

Nel comune di Lizzano controllati con l’ausilio del personale della Divisione di Polizia Amministrativa due circoli privati entrambi risultati non in regola con le autorizzazioni per la somministrazione di alimenti e bevande, In uno di questi sono anche stati trovati e poi sequestrati due apparecchi di gioco online in assenza dei titoli autorizzativi. Per i due titolari dei club privati è scattata la denuncia in stato di libertà . Le sanzioni amministrative ammontano complessivamente a circa 8.000 euro.

Lascia il tuo commento
commenti