Campione rappresentativo

Sondaggio sull’orientamento dei manduriani: Sindaco? Fiducia alla persona ma di centrodestra

La domanda posta ad un campione di 501 utenti che hanno potuto rispondere una sola volta sia attraverso Facebook, sia direttamente dal sito del giornale www.lavocedimanduria.it

Politica
Manduria sabato 27 giugno 2020
di La Redazione
Grafico
Grafico © La Voce di Manduria

L’elettore manduriano prossimo al voto del 20 settembre, sceglierà il sindaco fidandosi della persona e non del suo orientamento politico, meglio comunque se sarà di centrodestra. È questa la sintesi del sondaggio on line concluso ieri lanciato da La Voce di Manduria attraverso la piattaforma specializzata in analisi “surveymonkey.com”. Lo scopo era quello di sondare l’orientamento politico dei manduriani.

La domanda posta ad un campione di 501 utenti che hanno potuto rispondere una sola volta sia attraverso Facebook, sia direttamente dal sito del giornale www.lavocedimanduria.it, era la seguente: Il mio sindaco dovrà essere... Le risposte preimpostate erano invece queste: di centrodestra; di centrosinistra; mi interessa la persona; sono indecisa/o; non andrò a votare.

Il 44% percento si fida della persona indipendentemente dalla tessera di partito o dalla coalizione di riferimento.

Tra chi non si accontenta solo della persona ma che crede in una sua caratterizzazione politica, la maggioranza va al centrodestra per il 26,35 percento del campione contro il 20,96 di quelli attratti più dal centrosinistra.

Significative, infine, le percentuali degli indecisi e di chi non andrà a votare che totalizzano rispettivamente il 3,79% e il 4,79%.

L’obiettivo del nostro prossimo sondaggio sarà quello ci misurare il gradimento degli elettori che dovranno esprimersi sui nomi dei candidati sindaci appena questi saranno ufficializzati al completo. Ricordiamo che attualmente quelli noti sono: Gregorio Pecoraro per la coalizione di liste civiche di orientamento cattolico e di centrosinistra con il M5S; Lorenzo Bullo per i partiti di centrodestra con l’esclusione della Lega; Domenico Sammarco per liste civiche e partiti di centrosinistra; Cosimo Breccia per il movimento civico locale “Manduria Noscia”; Leonardo Moccia per la coalizione di destra e centrodestra. Mancano all’appello i candidati sindaci della Lega e dei movimenti del centro.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mimma ha scritto il 29 giugno 2020 alle 06:50 :

    Stamattina riflettevo sul fatto della vicenda Stano , siamo stati accusati di essere omertosi e ci siamo risentiti in massa arrivando a sfilare per le strade del paese per dire NO, pensavamo che essere indicati come Omertosi fosse l offesa peggiore e piu' ingiusta mai subita dalla nostra comunità . Ieri un candidato sindaco che siede nel collegio difensivo della Banda degli Orfanelli ha testualmente scritto " La vicenda Stano dovrebbe far riflettere ogni cittadino Manduriano perché l’isolamento sociale subito da Stano ci rende tutti colpevoli.."....Vorrei conoscere il parere dei Manduriani accusati di "Omertà "da tutta italia e ci siamo offesi , adesso addirittura veniamo indicati come "Tutti Colpevoli" , ironia della sorte , proprio da un candidato sindaco . Cosa ne pensate , Grazie Rispondi a Mimma

  • Domenico ha scritto il 29 giugno 2020 alle 06:16 :

    Gentile signora Mimma, devo ringraziarla perché le sue osservazioni hanno evidenziato meglio quali siano le differenze di sensibilità fra chiunque si collochi a destra e gli altri. Personalmente apprezzo quelli che, come in un incontro di pugilato, attaccano elegantemente, parano i colpi avversari e rinunciano a  vincere a tutti i costi, dimostrando la loro abilità nel  dissimulare, a un giudice poco attento,  colpi bassi,  sgambetti o insulti inferti all' avversario. "Caino" va difeso senza sminuire i diritti della vittima. Ciò allerta la mia decisa reazione allergica ad atteggiamenti egoistici e discriminatori nei confronti di disabili, ebrei, oppositori "frustrati" (roba da èlite di salotti ariani snob d'altri tempi... tentati dalla democrazia). Grazie ancora! Rispondi a Domenico

  • mimma ha scritto il 28 giugno 2020 alle 22:24 :

    Entrambi i collegi costituitusi parte civile nel processo Stano stanno appoggiando la sua candidatura e uno di questi le da l onore di candidarsi a consigliare ? questa si che è una notiziona che mi lascia basita ! Atteso che la singola difesa esercitata nella vostra professione , come lei spiega , non ha nulla a che vedere con l’impegno Politico.Anche i familiari di Stano la appoggiano politicamente ?questa condizione così particolare che proprio gli avvocati dei collegi costituitisi parte civile tra migliaia di altri avvocati appoggino la sua coalizione politica potrebbe apparire quantomeno singolare non crede ?penso al concetto di terzietà dell’avvocato e della necessita che in alcun modo possano esservi situazioni o atteggiamenti tali da far intendere il contrario , questo penso. Rispondi a mimma

  • Antonio Dimitri ha scritto il 28 giugno 2020 alle 10:41 :

    Io sono dell'avviso che il Sindaco di una cittadina debba essere a disposizine della Citta, 24 ore su 24, anche perché percepisce un lauto compenso, se non ricordo male, sui 3000 euri. E' difficile che un professionista ( medico, commercialista, avvocato, ingegnere, ecc), riesca a rinunciare ai propri incarichi ed alle parcelle e/o stipendi se pubbluco dipendente ( ne abbiamo avuti di casi in precedenza. Per Manduria, con la situazione attuale, c'è bisogno di un SINDACO A TEMPO PIENO! Rispondi a Antonio Dimitri

  • mimma ha scritto il 28 giugno 2020 alle 09:37 :

    Caro avvocato non sono certo io a discriminare per il suo lavoro ci mancherebbe altro, ma allo stesso tempo non può pretendere che i Manduriani debbano separare il cuore dal gesto politico o vero discriminare la consapevolezza di quello che la Banda degli Orfanelli ha fatto al povero Antonio Stano dalla consapevolezza di un eventuale voto a una persona chiamata a rapprestare i Manduriani e che , ironia della sorte ,siede nel collegio difensivo della Banda degli Orfanelli ?Questo è un dato di fatto che crea grande sofferenza interiore ai Manduriani ..è innegabile ! Mi chiedo come mai al contrario non sia nel collegio opposto a difendere invece i diritti del povero Antonio Stano ?Non sarebbe stata una condizione piu' consona al ruolo per cui si è candidato ?Questo è il mio pensiero. Graz Rispondi a mimma

    Lorenzo Bullo ha scritto il 28 giugno 2020 alle 15:05 :

    Cara Mimma non avrà difficoltà allora nel dare il suo consenso alla mia coalizione atteso che entrambi i colleghi che si sono costituiti parte civile nel processo Stano appoggiano la mia candidatura ed uno di questi mi ha onorato di candidarsi come consigliere ... come vede la singola difesa esercitata nella nostra professione non ha nulla a che vedere con l’impegno Politico . Altrimenti assecondando il suo pensiero il medico e l’insegnante di questi ragazzi dovrebbero rifiutarsi di curarli e di istruirli visto che l’ avvocato non avrebbe dovuto difenderli? Rifletta su questo e forse capirà quanto inopportuno sia il suo commento Rispondi a Lorenzo Bullo

  • mimma ha scritto il 28 giugno 2020 alle 08:12 :

    Da quando in qua un uomo che viene reiteratamente aggredito nella propria abitazione , malmenato, sputato , offeso e ferito nella sua dignità di essere umano senza un briciolo di pieta' da una banda composta da maggiorenni e da minorenni viene identificato come " "Isolamento Sociale? . Stano non era assolutamente vittima dell Isolamento sociale infatti aveva più volte denunciato e chiesto aiuto ad altre persone che a loro volta avevano allertato chi dì dovete . Aveva anche provato a tendere la mano a uno dei suoi aggressori in segno di pace e di perdono cristiano e quel ragazzo col giubbotto rosso del famoso video, immagino che lei sappia di chi parlo vero ?, di tutta risposta lo perquote con una violenza inaudita con un malrovescio sul volto facendo stramazzare Stano a terra. Rispondi a mimma

    Lorenzo Bullo ha scritto il 28 giugno 2020 alle 11:36 :

    Non c’è piu sordo di chi non vuol sentire.... Stano era oggetto di vessazioni dal 2012 ovvero quando i minorenni oggi imputati avevano 5/6 anni.... stano era utente del Centro igiene mentale dal 2009 ma non lo ha più frequentato, Stano percepiva una pensione per le sue patologie psicologiche ma il suo medico di famiglia non li vedeva da diversi anni.... le denunce del 2019 sollevavno le problematiche inerenti “ gli schiamazzi” provocato dai ragazzi che si recavano da Stano .... cara Signora se per lei questo non è isolamento sociale allora lei è la prova di ciò che sia isolamento sociale .... negare sempre ed indicare altri per sentirsi apposto con la coscienza .... parlare con cognizione di causa sempre e comunque! Resta un dato io svolgo la mia professione che è un diritto per tutti Rispondi a Lorenzo Bullo

    Piero ha scritto il 28 giugno 2020 alle 14:32 :

    Cio’ non cambia il fatto che Stano aveva il sacrosanto diritto di vivere serenamente la sua vita e nn di certo di essere “disturbato”, offeso, picchiato e torturarto mentre si trovava nella propia abitazione. Poi ognuno è giusto che faccia la propria professione al meglio....se poi ci si spendesse anche po’ per difendere la povera Manduria solo per senso civico sarebbe anche meglio... Rispondi a Piero

  • Domenico ha scritto il 28 giugno 2020 alle 05:23 :

    Egregio direttore, Oggi una parte cospicua dell'elettorato viene disorientata dalla "liquidità" ideologica dei partiti (dx, sx, boh!), bisognosa dei blitz e dei sefiies dei protagonisti noti della politica nazionale. Le figure carismatiche locali sono una rarità e spesso non è sufficiente valutare il profilo personale dei candidati sindaci, accuratamente confezionato. In alcuni casi la risposta viene agevolata dall'osservazione obiettiva della loro complessa rete di alleanze palesi e celate, tessuta per vincere... matematicamente. Forse, proporre a tutti  tale metodo nei quesiti dei suoi preziosi sondaggi, potrebbe incrementare ulteriormente la precisione delle previsioni, riducendo la quota degli indecisi, abituati alla solidità dei pricipi che differenziano dx e sx anche qui. Rispondi a Domenico

  • mimma ha scritto il 27 giugno 2020 alle 16:46 :

    Carissimo Carlo de Marzo l immagine di Manduria c entra molto.... anzi moltissimo se a diventare sindaco o vero a Rappresentare i cittadini di Manduria è uno dei difensori della Banda degli Orfanelli , sarebbe veramente il colmo dei colmi , le cose non stanno come dici tu carissimo Carlo ! Io mi vergognerei come manduriana ad essere rappresentata da uno dei difensori degli aguzzini del povero Antonio Stano . Rispondi a mimma

  • Mimma ha scritto il 27 giugno 2020 alle 08:10 :

    Non saprei , da Manduriana credo che vedere eletto sindaco uno degli avvocati della banda degli orfanelli mi farebbe veramente una brutta sensazione , con tutto il rispetto delle parti ovviamente , eleggere sindaco proprio una persona del collegio difensivo della famigerata banda credo non farebbe bene all immagine del paese gia pesantemente compromessa a causa della vicenda Stano ...sarebbe il colmo dei colmi , o no ? Rispondi a Mimma

    Lorenzo Bullo ha scritto il 27 giugno 2020 alle 19:31 :

    Cara Signora la difesa è un diritto di ogni cittadino.... le sentenze quelle definitive diranno chi è colpevole, per sua informazione nella famigerata banda degli orfanelli inizialmente erano stati individuati altri 3 minorenni i quali grazie anche alla mia difesa hanno potuto vedere affermata la loro estraneità .... la vicenda Stano dovrebbe far riflettere ogni cittadino Manduriano perché l’isolamento sociale subito da Stano ci rende tutti colpevoli..... pertanto non le consento di discriminarmi perché svolgo la mia professione che garantisce il diritto di difesa a tutti ... magari un giorno anche a lei ... Rispondi a Lorenzo Bullo

    Carlo De Marzo ha scritto il 27 giugno 2020 alle 10:59 :

    --- Signora Mimma, che c'entra l'immagine del paese con la professine di avvocato? --- Noi possiamo parlare liberamente grazie ad una Costituzione, bella o brutta che ci sembri. --- Si legga l'art. 27 della Costituzione, come minimo, perché ci sono tante altre disposizioni e regolamenti per chi fa l'avvocato. ------- Quindi no, il problema non è questo certamente. Rispondi a Carlo De Marzo

    giorgio sardelli ha scritto il 27 giugno 2020 alle 19:19 :

    Sig. Carlo il problema sta che non è una faccia nuova e come rappresentante dei Manduriani con è una buona scelta ma visto come si è presentato il primo sondaggio avranno tutti torto quelli che non lo vedono come sindaco vuol dire che se si avvererà tutto sarà lui stesso a dover smentire i dubbi lavorando alla rifondazione di Manduria non scordiamoci che Manduria era il Comune FARO per tanti paesi limitrofi dando fiducia a tanti politici forestieri che una volta ottenuto quello che volevano hanno girato le spalle Rispondi a giorgio sardelli