Giovedì, 6 Ottobre 2022

Gli articoli

L'analisi del lettore

Perché la storia di Fabiola deve far vergognare

Girolamo Vergine Girolamo Vergine © La Voce Di Manduria

La vicenda del piccolo Ludovico e della terribile battaglia che ha dovuto intraprendere la madre Fabiola Molendini per vedere riconosciuto a suo figlio quello che è il fondamentale diritto all'istruzione lascia basiti, affranti e, soprattutto, sdegnati.

Il comune di Manduria, in qualità di capofila dell'ambito 7 ed insieme agli altri sei comuni, ha negato per anni la dovuta assistenza a Ludovico ed, a fronte di ben due ricorsi vinti dalla famiglia ha presentato un vergognoso reclamo, come da delibera allegata votata all'unanimità.

Reclamo in cui scrivono che "la figura specializzata in Caa, insieme all'educatrice comportamentale (che sono indispensabili al piccolo), avrebbero ingombrato inutilmente l'aula a discapito degli altri alunni".

E' poi successo solo quel che doveva succedere, il Tribunale di Taranto ha condannato i comuni dell'ambito 7 e Manduria come capofila a concedere i dovuti sostegni all'apprendimento al piccolo Ludovico ed a risarcire la famiglia di tutti i danni, oltre ovviamente alle spese legali e di giudizio.

Mi verrebbe da dire giustizia è fatta, ma non è normale che una madre debba rivolgersi tre volte al tribunale ed aspettare anni, per vedere riconosciuto a suo figlio l'elementare diritto allo studio.

Comuni di Manduria, Avetrana, Maruggio, Fragagnano, Lizzano, Sava, Torricella ho solo una cosa da dire. Vergognatevi.

Girolamo Vergine


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Ricordando Antonio Minò e i giochi del Mediterraneo
La redazione - sab 17 settembre

Sono passati più di tre anni, quando quella di Taranto era soltanto una candidatura e lanciai questa suggestione.   ...

Destagionalizzazione facendo i conti con le bollette
La redazione - mar 20 settembre

Si polemizza sulla scelta di alcuni operatori turistici e commerciali della litoranea di chiudere le proprie attività in questo periodo, nonostante la presenza di visitatori. ...

"Al comizio del M5S il pubblico come i carri armati di Mussolini"
La redazione - mar 20 settembre

Poche persone ieri in Piazza Garibaldi ad assistere al comizio elettorale del Movimento 5 Stelle cittadino. Pubblichiamo un'analisi sul tema dell'architetto Andrea Casto, portavoce del Movimento civico "Azione Messapica". ...