Martedì, 27 Febbraio 2024

Salento Puglia e mondo

Non è attribuibile a lui lo scioglimento per mafia del comune

Incandidabilità dell'ex sindaco di Squinzano, il Tribunale respinge il ricorso del Ministero

Giovanni Marra Giovanni Marra | © La Voce Di Manduria

Con una sentenza di 43 pagine pubblicata questa mattina, il collegio del Tribunale di Lecce, presidente estensore dottoressa Piera Portaluri, ha rigettato il ricorso promosso dal Ministero dell’Intero nei confronti dell’ex sindaco di Squinzano, Giovanni Marra. Il Ministero è stato inoltre condannato a pagare le spese di lite pari a 8.300 euro di spese legali.

I fatti. Lo scorso anno, a seguito delle dimissioni dei consiglieri comunali di Squinzano e del subentro della commissione di indagine nominata dal prefetto di Lecce, il Ministero dell’Interno instaurava innanzi al Tribunale di Lecce l’azione di incandidabilità nei confronti di Marra nella sua qualità di ex sindaco del Comune di Squinzano nell’arco temporale 2018/2020.

Marra si difendeva in giudizio con l’avvocato Paolo Gaballo il quale formulava una serie di eccezioni di inammissibilità dell’azione del Ministero, per difetto dei presupposti di legge, e di infondatezza dell’azione, in quanto il Marra non solo era totalmente estraneo a tutti gli tutti addebiti che gli venivano contestati, ma, anzi, aveva risolto problematiche ereditate dalle precedenti amministrazioni, come provato dalla copiosa documentazione che veniva a tal fine prodotta in giudizio.

Con la sentenza pubblicata questa mattina, il Tribunale di Lecce, accogliendo le tesi difensive dell’acvvocato Gaballo, ha rigettato il ricorso nei confronti dell’ex sindaco Marra.
Particolarmente significativi sono alcuni passaggi della sentenza dove il giudice accerta l’inesistenza di un provvedimento di scioglimento per infiltrazioni mafiose del Comune, quale presupposto per la richiesta di incandidabilità, l’attribuzione ad altri amministratori locali di taluni addebiti mossi al Marra, l’estraneità di quest’ultimo ad altre contestazioni, “l’intrinseca contraddizione dei giudizi valutativi espressi dalla commissione di indagine”, il fatto che “la commissione non abbia speso una parola, nemmeno per contestarle, circa le iniziative di contrasto alla corruzione indicate dal sindaco Marra, non gli viene contestata una sola delibera di Consiglio Comunale o di Giunta e quasi tutte le anomalie rilevate riguardano materia di stretta competenza degli uffici amministrativi. In sintesi, non sarebbe alla condotta di Marra che può attribuirsi la causa dello scioglimento del Comune di Squinzano

Soddisfazione per l’esito del giudizio è stata espressa da Marra. «Ho sempre avuto fiducia nella magistratura, il Tribunale di Lecce ha confermato la trasparenza e la legittimita' della mia azione amministrativa, ritenendomi non resonsbaile dello scioglimento del consiglio comunale; del resto - aggiunge -, non poteva essere diversamente visto che la vicenda ha inizio nel 2017 con un esposto del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano e del presidente di Arca Sud Sandra Zappatore, quando non ero neanche consigliere comunale. Se non fossimo andati a casa grazie alla firma di nove consiglieri - prosegue l'ex sindaco - avremmo potuto fare ricorso anche al provvedimento relativo allo scioglimento. Tra l'altro, il provvedimento di scioglimento riguarda il consiglio comunale nella sua interessa come dice la stessa sentenza. L'unica consolazione - conclude - è che la gestione commissariale stia portando avanti tutte le opere pubbliche programmate e progettate durante la mia amministrazione. Ringrazio il mio avvocato, un ottimo professionista che con grande impegno e' riuscito a far emergere tutta la verita', la mia famiglia, gli amici e i tantissimi cittadini di Squinzano che hanno creduto sempre nella mia onesta». 

 

 

 

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

1 commento

  • Marco
    gio 14 aprile 2022 06:39 rispondi a Marco

    Se fosse un film sarebbe il Titanic 😂🧟®

Salento Puglia e mondo
La Redazione - lun 26 febbraio

Noi siamo la memoria che tramandiamo e la responsabilità che ci assumiamo. In tal senso si è svolta ieri l’apertura della ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - mer 21 febbraio

Drammatico incidente sulla pista Porsche di Nardò. Il bilancio è di un giovane motociclista deceduto a seguito dello schianto contro ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - mar 20 febbraio

Una bambina di 15 mesi è stata ricoverata nell'ospedale di Scorrano, in provincia di Lecce, dov'era stata ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - mar 20 febbraio

Il Presidente di Confindustria Taranto Salvatore Toma, il Presidente della sezione navalmeccanica e metalmeccanica Pasquale Di Napoli e il ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - mar 20 febbraio

Nella mattinata odierna le Fiamme Gialle ioniche hanno dato esecuzione a un’ordinanza, emessa dal G. I. P. del Tribunale per i Minorenni di Taranto ...

Droga nascosta nelle confezioni delle merendine
La Redazione - sab 20 gennaio

Nell’abitazione di un ventiseienne, nel quartiere Paolo IV, i carabinieri della sezione operativa della Compagnia di Taranto hanno trovato quella che si potrebbe definire come una vera e propria centrale dello spaccio. Nel corso della accurata ...

Neonata cardiopatica trasferita con un aereo da Taranto a Roma
La Redazione - lun 22 gennaio

Una neonata tarantina, affetta alla nascita da una gravissima patologia cardiaca, è stata trasportata d'urgenza con un aereo all'ospedale Bambin Gesù di Roma. Il trasporto della piccola, avvenuto nella notte tra sabato ...

Topo d'appartamento arrestato a Torre Santa Susanna
La Redazione - gio 25 gennaio

Nei giorni scorsi, a Torre Santa Susanna, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana hanno arrestato in flagranza di reato per il delitto di tentato furto un 22enne incensurato, il quale, dopo aver scavalcato ...