Mercoledì, 5 Ottobre 2022

Pensieri su Facebook

Ferdinando Arnò alla Manduria "bene"

Ferdinando Arnò alla Manduria "bene" Ferdinando Arnò alla Manduria "bene" | © n.c.

Pietro, Pietro Briganti, Fulvio Filo, Nino, Nino Filotico, Massimo Tommasino, Ugo Schiavoni, Carlo Ponno, Gianfranco Fino insieme a Vespa, sì Bruno Vespa, agli Attanasio, ai Soloperto, Achille Matricardi, Alessandra e Maria Pasanisi, Francesca Moscogiuri, Lillino Marseglia e tanti altri che ora non mi vengono in mente.

Tutta la Manduria "bene", come fa ad andarvi bene questa desolazione? Perchè non dite nulla, anzi magari reagite infastiditi? Come fate a sopportare una qualità di vita così bassa? Che peccato. Basterebbe poco. ("Quell'inqualificabile piacere che consiste nel vedere il bene abbassarsi e lasciarsi distruggere con meravigliosa facilità" - Cit.)

Ferdinando Arnò


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

25 commenti

  • giuseppe dinoi
    sab 30 aprile 15:17 rispondi a giuseppe dinoi

    Dott. Arnò, io invece sono certo della sua buona fede, della sua volontà di utilizzare le sue esperienze e le sue certezze per far fare un salto di qualità alla sua città d'origine ed è apprezzabile il suo desiderio di coinvolgere tutte le forze vive della città, in primis quella con la sua medesima sensibilità e passione. Vada avanti con la sua forza e la sua creatività, se ci saranno le condizioni io sono al suo fianco.

  • ferdinando arno
    mar 19 aprile 08:29 rispondi a ferdinando arno

    allora, l’unica email offensiva e falsa, quella di ernesto per intenderci, è anche essa falsa So chi è,un infamone rancoroso. La cosa brutta è che diceva falsità solo per ferirmi. Modificando artatamente il senso di quello che avevo scritto che era esattamente il contrario Lo dico per clau6 che invece conosco, caro claudio non ho mai pensato né scritto quelle fandonie, fattene una ragione anche tu

  • Biagio Palummieri
    lun 18 aprile 05:16 rispondi a Biagio Palummieri

    Ci sono generazioni che fanno e generazioni che disfano. A ciascuno il suo tempo. Questo è possibile solo nei paesi democratici veri, dove la meritocrazia ,seppur con difficoltà, cerca di emergere. La nostalgia di alcuni , per i tempi passati riguarda solo loro. La classe plebea non ha alcuna nostalgia di quei tempi, in quanto era ridotta in schiavitù. Il messaggio è stato recepito in modo chiaro e non frainteso, come dimostra la risposta di Ernesto. In ogni caso bisogna avere il coraggio di firmare con nome e cognome quando si esprime un pensiero o una idea.

    • ferdinando arnò
      lun 18 aprile 21:56 rispondi a ferdinando arnò

      caro Biagio purtroppo le cose che dici non hanno attinenza con quello che ho scritto Io non ho nessuna nostalgia per il tempo passato e in più non faccio personalmente nessuna distinzione di classe, la cosa è facilmente verificabile, basta chiedere in giro Quello che ha scritto ernesto parte da una tesi falsa inventata da lui, facilmente verificabile Ho chiesto di sapere le sue generalità Disponibilissimo ad un confronto pubblico, stufo degli infamoni con pseudonimo

  • ferdinando arno
    dom 17 aprile 22:48 rispondi a ferdinando arno

    “L'idea che esista una fascia di cittadinanza "illuminata" cui si possa addebitare l'inanità generale “ ma dove cazzo l’hai letto coglione gelosia e invidia fanno brutti scherzi

  • ferdinando arno
    dom 17 aprile 22:42 rispondi a ferdinando arno

    Proprio una concezione classista della società ha permesso quaggiù al malcostume di incancrenirsi (si entra in ospedale pagando il medico, si ottiene il certificato scappellandosi con l'impiegato, si parcheggia sotto casa se si conosce il vigile urbano) e a personalità tossiche di venire a regnare incontrastate come se fossimo nel secolo dei galantuomini. prego notare la malvagità di Ernesto, prego notare ‘personalità tossiche’ messa lì solo per ferire Conosco Ernesto, so bene chi sia. Il fatto stesso di firmarsi con uno pseudonimo non gli fa onore Come se fossi responsabile del malcostume imperante, idiozie Le eccellenze esistono ovunque e dovrebbero per prime dare il buon esempio Tutto qui, Ernesto sei un pirla non proiettare la tua, di tossicità, sugli altri

  • ferdinando arnò
    dom 17 aprile 22:29 rispondi a ferdinando arnò

    Allora, la maggior parte delle persone che ho elencato sono miei amici d’infanzia ai quali sono ancora legato da grande affetto Non c’è odio in quello che dico, aiuto ! Anzi, personalmente penso siano bravissime persone. Un esempio per tanti. Proprio per questo li esorto a fare di più per questo paese dove imperversa la cattiveria e l’ignavia NON C’È NESSUNA LOTTA DI POTERE, non è questo il significato delle mie parole

  • ferdinando arnò
    dom 17 aprile 22:27 rispondi a ferdinando arnò

    Allora, prima cosa la ‘borghesia’ esiste ed è una classe sociale sempre più affollata. E non è né bella né brutta. Solo che non è più quella dal ‘fascino discreto’ alla Buñuel, si è stereoizzata, si è divisa come un ulivo secolare. Da una parte la borghesia alla ‘berlusca’ quella della Santanchè, di Curma, di Santa, che Gà el Suv (il jingle è mio eh) rappresentata nei film dei Vanzina; dall’ altra quella più ‘illuminata’ alla Mario Monti che, in loden va a messa in Piazza Wagner la domenica mattina. Non si chiama probabilmente più col suo nome storico, ha solo cambiato nome Adesso parliamo di ‘riccanza’ e di élite, due facce della stessa medaglia tutto qui seguirà polemica? A Manduria esiste la borghesia? Certo, ci mancherebbe, magari le mancano gli ultimi aggi

  • Messapico
    dom 17 aprile 15:52 rispondi a Messapico

    Maestro, penso che la sua visione di cambiamento non può fare riferimento all'epoca dei "vitelloni". Ne tantomeno, possiamo fare una discriminazione di come passavano il tempo libero i cittadini manduriani. Maestro, lasci perdere i ricordi d'infanzia, oggi i nostri giovani hanno bisogno di stimoli sani, che non siano le soglie delle case del centro storico illuminati dalla luce di uno smartphone. Non abbiamo bisogno di un'altra Milano "da bere" ma di luoghi semplici dove creare una sana gioventù. Forse abbiamo bisogno di un pifferaio magico che raccolga i ragazzi dalla strada e lei, con la sua musica, potrebbe fare la differenza e regalargli un futuro migliore,

  • Lucio Moscogiuri
    dom 17 aprile 14:53 rispondi a Lucio Moscogiuri

    Hai tutta la mia solidarietà, anch'io non me la so spiegare questa apaticitá.

  • Clau6
    dom 17 aprile 11:16 rispondi a Clau6

    Sono d'accordissimo con te. E non aggiungo altro

  • Antonio
    dom 17 aprile 09:56 rispondi a Antonio

    Ma perché guardare ai "grandi" per trovare una via d'uscita da questa palude nella quale molti sono rimasti impantanati.Molte situazioni hanno trovato l'impeto non dal basso vedi Masianiello che ha trovato un popolo unito alla ribellione contro la dittatura borbonica.Allora chiamiamo il popolo alla ribalta sicuramente molti usciranno allo scoperto e nn aspettiamo questi "grandi" che sono in tutt'altre faccende affaccendati.

  • Giovanni Fanuli
    dom 17 aprile 07:33 rispondi a Giovanni Fanuli

    Sig. Ernesto, premetto di non conoscere personalmente il Sig. Arno, che dalla stampa apprendo sia un affermato musicista, ma anche io sono rimasto colpito dalle sue farneticanti considerazioni. Pertanto mi sento di sottoscrivere le sue di considerazioni. Anche se mi permetto di ricordare che il malcostume da lei citato è da estendersi alla Italia intera. Ormai sembra di essere in un manicomio collettivo e questo dispiace a chi, come il sottoscritto, credeva in una società più giusta, che aveva eliminato la mezzadria e favorito il diritto allo studio! Anche ai figli di Nessuno! Oggi invece si riducono gli stanziamenti per la scuola e si aumentano quelli per le armi! Ma questa è un'altra storia! Buona Fortuna a Tutti giovanni fanuli

    • ferdinando arno
      dom 17 aprile 23:06 rispondi a ferdinando arno

      caro Giovanni anche io sarei d’accordo con Ernesto se avessi detto quello che ha scritto Ma siccome Ernesto se lo è inventato di sana pianta (ce l’ha con me per altri motivi) non mi coinvolga, grazie

  • Cricoriu
    dom 17 aprile 07:12 rispondi a Cricoriu

    Non solo la Manduria cosiddetta bene è stanca di questo immobilismo... C'è una buona parte di popolazione, pur non con nomi altisonanti , che lo è altrettanto. In quei nomi citati c'è gente che a Manduria ha fatto solo i suoi c... / Affari . Cosa vogliamo che gli interessi del territorio? PS molte volte proprio la parte " bene" della popolazione fa le peggio cose.....

  • Carlo Briganti
    sab 16 aprile 19:43 rispondi a Carlo Briganti

    come non essere d'accordo con lei Ernesto

    • ferdinando arnò
      mar 19 aprile 22:55 rispondi a ferdinando arnò

      ciao Carlo, sei parente di Pietro? Sei un utente in carne e ossa? Perchè ernesto e clau6 erano fake, mi sa anche tu

      • Giuseppe dinoi
        mer 20 aprile 13:42 rispondi a Giuseppe dinoi

        Maestro, il suo lavoro non comporta avere rapporti con i Manduriani. Questo favorisce lei, una vita staccata cittadini di Manduria . Potrei continuare perché ho lavorato presso l abitazione di Suo padre. Pertanto , evitiamo comportamenti da giustiziere che non le appartengono per nulla.

        • ferdinando arno
          mer 20 aprile 23:14

          giuseppe non penso di conoscerti, non ho capito il tono del tuo commento Ma ora mi spieghi la cosa che potresti andare avanti perchè hai lavorato da mio padre. Questo lasciar intendere chissà cosa di me e della mia famiglia è grave. E questo inizio a non sopportarlo più, mai un confronto serio, un ragionamento lucido, solo attacchi personali, dispensare consigli non richiesti a destra e a manca invece di cercare di comprendere si giudica, perchè così si fa moto meno fatica

        • ferdinando arno
          mer 20 aprile 22:08

          sai che non capisco, giustiziere? Hai lavorato con mio padre?

  • ferdinando arnò
    sab 16 aprile 19:37 rispondi a ferdinando arnò

    chi l’ha mai detto, chi ha mai scritto che il problema sia solo la borghesia? Citami la frase cavoli E chi sarebbero i personaggi tossici, e chi sei tu Ernesto, chi sei? Io lo so, chi sei

  • ferdinando arnò
    sab 16 aprile 19:33 rispondi a ferdinando arnò

    come si fa a non capire l’ironia ? Come cavolo si fa? Mi sono anche premurato di spiegarlo! Conosci il significato di ‘borghesia’ ? Si tratta dell’eccellenza di una comunità, in particolare imprenditori e professionisti che si sono distinti nel loro lavoro e a cui dovrebbero stare a cuore le sorti del nostro paese O anche questo discorso è classista? Non esiste il merito? Ma soprattutto hai letto il motivo del mio post? Lo hai letto? Parlo di disinteresse. Stigmatizzo l’immobilismo, l’ignavia. Ma come è possibile non aver compreso il grido di dolore?

    • Dinoi marco
      lun 18 aprile 15:03 rispondi a Dinoi marco

      Signor Arno' , se ognuno si prendesse cura del proprio 'ortale' invece di fare il Maestro

      • ferdinando arnò
        lun 18 aprile 21:48 rispondi a ferdinando arnò

        caro Marco quamdo ognuno pensa solo ai propri interessi succede quello che sta succedendo a Manduria, il degrado

LA VOCE a Maria Grazia Cascarano (Sulla libertà di stampa e sui silenzi dei "furbetti")
La redazione - mer 12 maggio 2021

Non bisogna mettere la museruola alla stampa bisogna rispondere con i fatti. Semplicemente. Per esempio: che ne pensate dei furbetti del vaccino? Io sono convinta che un uomo integerrimo come il sindaco non si sarebbe ...

LA VOCE a Andrea Casto (sugli onesti del vaccino)
La redazione - gio 13 maggio 2021

I pavidi, i vili, gli arroganti, i truffaldini hanno saltato la fila con ogni mezzo e trucco, con ogni menzogna e stratagemma. Già solo anticipare di poche settimane i cittadini corretti, onesti e rispettosi, per loro, valeva tutta questa mancanza ...

LA VOCE a Maria Grazia Cascarano (sui saltafila)
La redazione - sab 22 maggio 2021

Al sindaco sarebbe bastata una semplice frase: "Scusate, mi sono fatto prendere dal panico, ho sbagliato!". Invece di continuare a semplicemente mentire. Con le scuse si potrebbe recuperare un po' della dignità persa con atteggiamenti ...