Lunedì, 6 Febbraio 2023

Gli articoli

Emergenza rave, altro che bollette

Fortunata Barilaro Fortunata Barilaro

Io le definisco "le crociate alla Brancaleone", ma io sto con il neurone incazzato per altri motivi: aumento dei beni di prima necessità, del gas, dell'energia... di sto' caxxo di pellet!!!

Tranquillini bimbi che i rave erano illegali anche prima. Così come le manifestazioni non autorizzate, le occupazioni di suolo pubblico non autorizzato o di edifici privati. Lo sanno bene quelli della mia generazione e quelli della generazione precedente alla mia, che qualche randellata in piazza, negli sgombri, se la sono beccata e hanno varcato la soglia di qualche questura. A me sta storia dei rave mi fa solo esclamare: "E sti caxxi?!"

Perché qua sembra che stiamo parlando di diritto allo studio o alle cure o al lavoro. No! Parliamo di raduni di qualche migliaio di persone (giovani), che per GIORNI (non qualche ora o una serata), vanno lì a bombardarsi di alcool e droghe, e se non si fottono il cervello così, lo fanno con i decibel della musica techno.

Mi chiedo, anzi vi chiedo, quale genitore sano di mente mandi il proprio pargolo ad un rave-party con un abbraccio e una pacca di orgoglio sulla spalla, come lo mandasse a visitare i musei vaticani?!

"Ma se dovesse passare la legge (che ancora tale non è) sull'inasprimento della pena, ecc. ecc. non potremo più scendere in piazza a manifestare, ecc. ecc.?!"

Vorrà dire che chi lo farà, lo farà con la consapevolezza di manifestare per "un diritto o una giusta causa", con maggiore orgoglio e convinzione, e si beccherà qualche randellata e "una passeggiata in questura", tanto in Italia sei anni di carcere non li danno manco a chi ammazzi, se non ha precedenti!

Tutto questo mi ricorda altra crociata alla Brancaleone, di soli due anni fa (altro governo), quando al 16 agosto vennero chiuse le discoteche e tutti a protestare per i "poveri gestori di discoteche", come se l'economia italiana e mondiale gravasse sulle loro spalle, e non a preoccuparsi che, da lì a qualche settimana, ci avrebbero rinchiuso di nuovo dentro casa come sorci!!!!

Mo' taccio e mi becco i miei "sei fascista" perché va di moda! Ma preferisco consumare le sinapsi riflettendo anziché seguire la massa per puro spirito di appartenenza a una fazione politica.

Una volta si chiamava "anarchia" e si identificava con una certa libertà di pensiero, di non costrizione a seguire i dettami che venissero da altri...

P.S. Ho deciso. Fondo un partito! "quelli dei maroni frantumati". Iscrizione libera e senza nessun tipo di contributo economico, unico requisito: averceli ridotti a striscioline come me.

Fortunata Barilaro

 


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

4 commenti

Il calvario di una notte di dolori
La redazione - gio 12 gennaio

Poco dopo la mezzanotte di ieri ricevo una chiamata dalla moglie di un mio carissimo amico. Dice che suo marito era da un po' che vomitava ed aveva anche forti dolori allo stomaco e che non stava affatto bene. Mi dice che ha chiamato la guardia medica ma il medico ...

La carriera dei “Gregorios” in cambio del Pd
La redazione - ven 13 gennaio

“Entrare e prendere il comando nel Partito Democratico manduriano, ottenendo così la candidatura alle prossime regionali nella coalizione di Michele Emiliano, magari in qualche listino, conquistando la fiducia di quest’ultimo anche grazie ...

Le morti sono quello che ti lasciano dentro
La redazione - sab 14 gennaio

E’ nella fisicità dell’uomo, nel suo processo biologico che inizia con la sua nascita, "quel morire". ...