Una tripletta di Birtolo stende il Sava

Manduria - Sava 3 - 2

Il Manduria privo di tre giocatori titolari e in dieci nella ripresa vince il derby con il Sava

Calcio
Manduria domenica 10 novembre 2019
di La Redazione
Manduria - Sava
Manduria - Sava © La Voce di Manduria

Il Manduria si aggiudica il derby contro il Sava e lo fa, malgrado tutto. Infatti, la squadra diretta da mister Cosma, è scesa in campo con una formazione ampiamente rimaneggiata, con tre titolari assenti per squalifica, Riezzo non ancora in condizioni ottimali e addirittura per tutta la ripresa in dieci per l’espulsione di Bakary per doppio cartellino giallo. Numerose le decisioni discutibili del signor Lenti di Paola, tra queste, l’espulsione dell’allenatore biancoverde che avrebbe appena accennato a una protesta. Andiamo alla cronaca dell’incontro. Il Sava parte subito a testa bassa e dà l’impressione di dominare il gioco ma, al 17’ è il Manduria a sbloccare il risultato, grazie a una incursione di Birtolo sulla destra e un preciso pallonetto, al quale non può opporsi il portiere Cocozza in quel momento fuori dall’area di rigore. Raddoppio di Birtolo al 26’ che approfitta di una smagliatura difensiva dei savesi.

Al 30’ miracolo di De Marco che sventa un tiro ravvicinato di Vasco. Nel finale di tempo, ancora Sava inavanti, si crea una mischia in area, interviene De Marco che respinge, pallone ribattuto da un giocatore savese e Calò libera spazzando la sfera fuori area. Nella ripresa, episodio da moviola, per un fallo che costa l’espulsione a Bakary, per doppio cartellino giallo. Nonostante i biancoverdi in dieci, al 13’ arriva la terza rete ad opera di Birtolo che realizza la sua tripletta personale. Sava che accenna a reagire e al 15’ De Marco è chiamato in causa e sventa in angolo. Al 18’ l’arbitro si avvicina alla panchina biancoverde e,dapprima ammonisce, ma poi espelle l’allenatore Cosma per proteste. Al 21’ Vasco tenta il goal di testa, respinge sulla linea di porta Calò. Al 24’ il Sava accorcia le distanze, De Marco respinge un tiro con i pugni, palla che schizza in area interviene Gomez da poco entrato in campo e segna. Al 31’ svarione difensivo biancoverde, ne approfitta Gomez che realizza la sua doppietta personale. Ultimo atto del direttore di gara, oltre ai 5’ di recupero concessi, fa prolungare per ancora un minuto la gara ma il risultato non cambia e il Manduria batte il Sava per 3 a 2.

Manduria: De Marco, Scatigna, Coccioli, Arcadio, Calò, Bakary, Riezzo (24’ s.t. Colluto), Gallone, Birtolo (43’ s.t. Erario), Napolitano, Cardellichio (12’ s.t. Doria). A dosp.: Anastasia, Massafra, Chiochia, Alfieri, Mero, Erario. All. Cosma

Sava: Cocozza, Biasi, Cimino, Amadio, Stabile, Cellammare, D’Ettorre (20’ s.t. Gomez), Eleni, Vasco, De Michele, Voges. A disp.: Schina, Mognogna, Nazzaro, Gioia, Morrone, Cavallo, Kandij, Cava. All. Marangio.

Arbitro: Lenti di Paola

Note: Ammoniti: De Marco, Coccioli, Riezzo, Nazzaro. Espusi: Bakary e Cosma.

Reti: 17’ e 26’p.t. Birtolo. 13’ s.t . Birtolo, 24’ e 31’ s.t. Gomez.

Lascia il tuo commento
commenti