Festival delle azioni sprecate dei biancoverdi e svarioni difensivi favoriscono gli avversari.

Manduria-Racale 2-3

Amara sconfitta del Manduria beffato al 90’ da un tiro di Capone

Calcio
Manduria lunedì 05 novembre 2018
di La Redazione
Il Dimitri
Il Dimitri © La Voce di Manduria

Manduria beffato al 90’ da una distrazione difensiva e dal goal di Capone. Una partita che i biancoverdi avrebbero potuto stravincere se avessero saputo concretizzare la quantità industriale di azioni offensive prodotte.Un’evidente imprecisione nel tirare in porta, unita a qualche smagliatura difensiva, hanno decretato un’amara quanto beffarda sconfitta che ha gelato il pubblico del Dimitri. Il Manduria parte bene e già al 1’ si procura un angolo su tiro di Riezzo, cui fa seguito un’iniziativa da fuori area di Castellaneta che impegna Falco. Malgrado tutto, ad andare per primi in goal sono gli ospiti al 14’. Su tiro da fuori area di Preite Termite spedisce sul fondo, batte dalla bandierina De Florio raccoglie di testa Capone e realizza la rete del momentaneo vantaggio. I biancoverdi accennano alla reazione al 16’ Riezzo batte un calcio d’angolo con palla all’indirizzo di Birtolo che colpisce di testa con palla che sfiora il palo. Ancora il Manduria in avanti al 23’ punizione dal limite Riezzo da ottima posizione manda alto sulla traversa. Al 29’ ancora il numero 7 biancoverde dalla bandierina effettua un cross in area si inserisce bene Erario e segna la rete del pareggio momentaneo. Sulle ali dell’entusiasmo, i padroni di casa vanno in vantaggio al 35’, batti e ribatti in area di rigore, palla che carambola sul difensore del Racale Corvaglia che spedisce la sfera nella propria rete. Nella ripresa, gli ospiti riagguantano subito il pareggio al 1’ e lo realizza Capone che viene lasciato colpevolmente solo al centro dell’area. Altra occasione sprecata per il Manduria si presenta all’11’ Riezzo solo davanti all’area di rigore, anziché tirare direttamente tenta un pallonetto ma Falco non si lascia ingannare. Lo stesso Riezzo si fa in quattro nel cercare la via del goal e al 19’ ci va molto vicino, ma il suo tiro viene parato dall’estremo difensore leccese. Dopo un’ennesima sequenza di azioni e tiri e una chiara occasione fallita al 39’ da Riezzo che, solo in area, si lascia ipnotizzare da Falco che riesce a neutralizzare il suo tiro ravvicinato. La beffa arriva al 42’ avversari che si avvicendano al limite dell’area manduriana, sfugge la palla a un difensore ne approfitta Capone e realizza il goal della vittoria oltre alla sua personale tripletta.

Manduria: Termite, Mero (18’ s.t. Gallone), Erario (36’ s.t. Marilli A.), Vantaggiato, Calò, Riezzo, Arcadio, Birtolo, Castellaneta, Pisello. A disp.: Tolardo, Marilli F., Conte, Nodriano, Carrozzo,Greco, Scialpi. All. Lippolis

Racale: Falco, Coppola, Corvaglia, Margarito, Gravante, Inguscio (32’ s.t. Costantini), Capone, Preite, Mij (36’ s.t. Francioso), De Florio, Rizzello (44’ s.t. Culiersi). A disp.: Romano, Vitali, Savino, Fiorenza, Casto. All. Mauro

Arbitro: Nasca di Bari

Reti: P.t.: 14’ Capone, 29’ Erario, 35’ Corvaglia (Aut.); S.t.: 1’ e 42’ Capone.

Note: Ammoniti: Erario, Margarito, Capone, Rizzello. Angoli: 11 a 2 per il Manduria.


Lascia il tuo commento
commenti
Altre news
Le più commentate
Le più lette