Gli allenamenti per ora si potranno fare

Il Covid ferma il calcio dilettantistico e il virus non risparmia i Biancoverdi

Novità: tre nuovi ingressi nella squadra

Calcio
Manduria domenica 09 gennaio 2022
di La Redazione
Calcio Covid
Calcio Covid © La Voce Di Manduria

Mala tempora currunt. Doveva essere il giorno della ripartenza dopo la pausa per le festività di fine anno ed invece, questa domenica, va ad ergersi a simbolo dei tempi, quelli odierni, funestati dalla pandemia.

Anche il governo del calcio pugliese ha dovuto arrendersi a questa tirannia. Ogni attività agonistica in freezer fino al termine del mese. Poi si vedrà. Restano possibili, almeno sulla carta, gli allenamenti, purché non in seduta congiunta, e previo ricorso a periodici cicli di tampone.

Il virus infido non ha risparmiato neanche il Manduria.

Diversi i componenti del gruppo squadra risultati positivi e costretti alla quarantena di rito. Atteso che del domani non v'è certezza sono leciti, finanche, riti apotropaici. Per intanto, in casa biancoverde si lavora, Covid permettendo, in prospettiva futura. Nulli, o quasi, i movimenti di mercato. L'unico lo si registra in uscita.

L'attaccante Francesco Turco lascia la città messapica per accasarsi a Grottaglie. Piuttosto alacre, di contro, l'attività del settore giovanile. La partnership fra il sodalizio messapico e la società Olympic Soccer, del presidente Vito Caiafa, alla quale è stata affidata la gestione della formazione Juniores comincia a produrre risultati concreti. Il certosino lavoro svolto dal tecnico Antonio Castello e da Giorgio Massafra, responsabile dell'area scouting, ha messo in evidenza tre interessanti prospetti che sono stai aggregati alla prima squadra. Si tratta del classe duemilaquattro Lorenzo Gravili, del difensore Andrea Gerardi e del portiere Simone Schettino, tutti appena sedicenni.

Maurizio Pasculli

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti