Discorso del maestro Erario

Il benvenuto alle atlete con il fuori programma dei vigili del fuoco e il tombino nascosto

Emergenza passata, le atlete e Giulia Bitonto, Martina Bitonto, Lara Caló, Ilaria Tornese e Lucia Dimilito hanno ricevuto l’accoglienza che meritano resa più allegra dalla banda e da tanti manduriani che le hanno applaudite

Altri Sport
Manduria martedì 05 novembre 2019
di La Redazione
Il benvenuto
Il benvenuto © La Voce di Manduria

Una festa d’accoglienza che ha rischiato di finire male quella organizzata ieri per le atlete manduriane di ritorno da Sarajevo dove hanno ottenuto un primo e un secondo posto nella gara internazionale nella disciplina di danza sincronizzata per coppia e gruppo. Mentre un numerosissimo pubblico di parenti e amici delle ragazze e del maestro Erario attendeva davanti la sede della scuola in via Senio, un improvviso odore di gas ha preoccupato i presenti che hanno chiesto l’intervento dei vigili del fuoco. Arrivati sul posto, i pompieri hanno dovuto fare i conti con le solite stranezze della cosa pubblica manduriana: il tombino del gas era rimasto semi coperto dal tappetino di catrame rifatto di recente. Così i vigili del fuoco hanno dovuto pazientemente rimuovere il bitume a colpi di piccone. Fortunatamente non era niente di grave ma in caso di urgenza l’impossibilità di accedere subito alla valvola di chiusura del gas avrebbe fatto la differenza.

Emergenza passata, le atlete e Giulia Bitonto, Martina Bitonto, Lara Caló, Ilaria Tornese e Lucia Dimilito hanno ricevuto l’accoglienza che meritano resa più allegra dalla banda e da tanti manduriani che le hanno applaudite con orgoglio.

I ringraziamenti del maestro Erario (Video Piero Arnò)


L'esibizione delle atlete per il pubblico manduriano (Video di Piero Arnò)


Lascia il tuo commento
commenti