Qualificato per gli europei di Spagna

Il manduriano Tony Mancino è il campione italiano pesi massimi di culturismo

Nella sua categoria dei 90 chili di muscoli (l’equivalente dei pesi massimi nel pugilato), il campione Messapico è orgoglio della federazione IFBB Pro Elite

Altri Sport
Manduria domenica 30 giugno 2019
di La Redazione
Il campione Tony Mancino
Il campione Tony Mancino © La Voce di Manduria

E’ manduriano il campione italiano di culturismo categoria BB-90 chilogrammi. Tony Mancino, 27 anni, una massa di muscoli e rigore atletico assoluto, è salito sul gradino più altro del podio nei campionati italiani IFBB 2019 che si sono tenuti all’hotel Marriot di Roma.Con questa vittoria, il body builder messapico si è qualificato per i campionati europei che si svolgeranno a Barcellona dal 20 al 22 settembre prossimo.

Nella sua categoria dei 90 chili di muscoli (l’equivalente dei pesi massimi nel pugilato), il campione Messapico è orgoglio della federazione IFBB Pro Elite del presidente Benedetto Mondello con la quale ha conquistato quest’anno ha ottenuto 6 vittorie in 3 gare nazionali e 3 internazionali vinte Da martedì il body builder programmerà i prossimi impegni internazionali per la tappa più prestigiosa, il sogno di ogni culturista, l’Arnold classic di Spagna.

«Indescrivibile quello che sto provando in questo momento, dopo tutta la stanchezza, la fame, i dubbi e tutto, arriva il titolo che tanto sognavo», dichiara da Roma il peso massimo che ringrazia tutti coloro che lo hanno sostenuto nella difficilissima impresa. «Ringrazio coloro che mi sono stati vicini e che mi hanno sostenuto in questo stupendo percorso: il mio sponsor “ISatori Nutrition” che mi ha accompagnato in questo percorso supportandomi come meglio poteva! Ma come sempre – aggiunge Mancino - devo ringraziare una persona in particolare, quella a cui ho rotto per tutto il tempo, che ho tartassato in continuazione soprattutto in questi giorni; la persona a cui voglio un bene incredibile, il mio coach perfetto, Giorgio Terragno a cui dedico questa vittoria».

Lascia il tuo commento
commenti