Evento

De Vizzi: il prossimo record lo faccio a Dubai

Ad annunciare l’ambizioso progetto è la “M&O Solutions”. La società dei due imprenditori Giuseppe Scagliusi e Claudio Doria che da tempo gestisce tutte le attività sportive del campione

Altri Sport
Manduria venerdì 28 dicembre 2018
di La Redazione
Paolo De Vizzi
Paolo De Vizzi © La Voce di Manduria

Colpo di scena nei programmi di Paolo De Vizzi. Il disabile manduriano, campione del mondo per normodotati di permanenza sott’acqua, sta progettando un nuovo record che dovrebbe tenersi in una location mozzafiato: il “Dubai Mall’s Aquarium”, l’acquario più grande del mondo che si trova nella capitale degli Emirati Arabi. Il grande zoo marino è ospitato all’interno della città mercato «Dubai Mall», il più vasto e importante centro commerciale del globo per numero di negozi (circa 1.200) che si estendono su una superfice lunga 700 metri e larga 600. Dai fondali del mare di Santa Caterina, marina di Nardò dove si sono svolte tutte le imprese di De Vizzi, al ricco paese degli emirati. Una scelta drastica che allontanerebbe il record non solo dal Salento e dalla Puglia ma dall’Europa.

Ad annunciare l’ambizioso progetto è la “M&O Solutions”. La società dei due imprenditori Giuseppe Scagliusi e Claudio Doria che da tempo gestisce tutte le attività sportive del campione Messapico, ha rivelato i contenuti di un incontro che si è tenuto nei giorni scorsi all’Hotel NHB di Manduria con una delegazione araba arrivata direttamente da Dubai composta da Husam Hetini della“Concord Events”, “BuchrAlaitoni”della TJ4business e Domenico Marino della “Agency Musica”.

“Nel corso dell’incontro – si legge nel comunicato stampa - si sono fondate le basi per l’organizzazione del nuovo tentativo di record mondiale. L’evento – prosegue la nota - è stato proposto per la realizzazione a Dubai, presso il famosissimo polo commerciale dell’emirato di Dubai. “Si sta esattamente pensando di utilizzarlo come prossima location per il tentativo di record mondiale di immersione prolungata con erogatori”, spiegano i due manager.

Una prova impegnativa che metterà il campione disabile davanti a scelte difficili. «L’idea del progetto – si spiega ancora nella nota stampa -, sin da subito apparsa ambiziosa, si è rivelata molto impegnativa sia sotto l’aspetto della trattativa sia per motivi organizzativi e logistici soprattutto per l’enorme distanza che divide gli organizzatori dei due paesi.

Se il programma andrà in porto, tutto il mondo potrà vedere lo svolgimento del tentativo di record di De Vizzi che sarà costantemente “in vetrina” osservato minuto per minuto in una entusiasmante “diretta in vetrina”.

Il Dubai Mall’s Aquarium ha ottenuto il Guinness World Record ufficiale per il possesso del pannello in vetro acrilico più grande del mondo (32.88 m larghezza × 8.3 m altezza × 750 mm spessore per un peso totale di 245,614 kg). Il suo spessore può resistere alla pressione dei 10 milioni di litri d’acqua dell’acquario e la sua trasparenza permette ai visitatori di osservare le oltre 33.000 specie marine e, se gli accordi andranno in porto, le “gesta” del recordman con le stampelle che per superare il suo precedente record dovrà restare sommerso “in vetrina” per almeno 52 ore (quello precedente che porta sempre il suo nome è di 51 ore e 56 minuti raggiunto a settembre del 2016 nei fondali di Santa Caterina, marina di Nardò.

Nazareno Dinoi

Lascia il tuo commento
commenti