Equipaggio tutto manduriano con skipper di Sava

La "Yòmee Autopin" vola sulla Brindisi-Corfù e conquista l'ottavo posto

Con altre 103 imbarcazioni in gara nonostante un serio indicente

Altri Sport
Manduria martedì 15 giugno 2021
di La Redazione
La Yòmee Autopin
La Yòmee Autopin © La Voce di Manduria

Si è conclusa con un ottimo ottavo posto nella categoria “gran crociera” e un ventunesimo posto nella classifica generale delle navi da regata di classe ORC B l’avventura del team manduriano della «Yòmee Autopin», che domenica scorsa ha partecipato alla 35sima regata Brindisi-Corfù con altre 103 imbarcazioni in gara.

Per effettuare la traversata che partendo dal porto brindisino con rotta iniziale a Otranto virava verso l'isola greca, la barca a vela timonata da Andrea Milizia con il suo equipaggio (composto da Felice Nardone (prodiere), Gilberto Foggetti (tailer), Giuseppe Gennari (drizze), Leonardo Giuliano (prodiere), Vanni Russo (tailer) e Fabio Attanasio (randa), ndr) ha impiegato 16 ore e 42 minuti, con non pochi problemi registrati durante la gara come il vento che ha raggiunto quote superiori ai 30 nodi.

«La regata è stata caratterizzata da un vento portante che ha livellato gli equipaggi e accorciato molto i tempi di arrivo, favorendo le barche più nuove, studiate per questo tipo di andature, Yòmee è fatta per navigare controvento e non ama il vento in poppa», ha spiegato l’equipaggio.

Oltre alle non favorevoli condizioni meteo, i componenti del team hanno dovuto far fronte con un improvviso guasto allo spinnaker (o vela a pallone, è una vela che serve a dare più stabilità alla barca, quando il vento colpisce la barca al giardinetto di poppa, ndr). L’imprevisto intorno all’una di notte, a circa 15 miglia dall’arrivo e poco prima della manovra di ammaina. «Mentre navigavamo sui 9-10 nodi col vento in poppa – spiegano – un'onda ci ha colpito di traverso e lo “spin” si è strappato in pochi istanti». Fortunatamente – fa sapere lo skipper della Yòmee – non ci sono state ulteriori conseguenze, a parte delle leggere ustioni sulle mani di due membri dell’equipaggio che hanno prontamente domato il guasto, permettendo alla nave di raggiungere l’arrivo in sicurezza».

La grande prestazione potrà dare sicuramente soddisfazione a tutto il team che nonostante le condizioni meteo a loro sfavorevoli e al guasto alla vela, si dichiara divertito e ringrazia tutti coloro che hanno seguito la gara e tifato per loro, avvisando che oggi pomeriggio alle ore 16 avverrà la cerimonia di premiazione nel porto turistico greco “Marina di Gouvia”.

Antonio Dinoi

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti
I commenti degli utenti
  • Andrea Milizia ha scritto il 15 giugno 2021 alle 20:08 :

    Grazie a Lavocedimanduria per l'attenzione alle nostre attività veliche. Siamo molto contenti di portare un pò in giro il nostro territorio con l'equipaggio svase/manduriano 👍👍👍 Rispondi a Andrea Milizia

  • Gilberto Foggetti ha scritto il 15 giugno 2021 alle 09:35 :

    Grazie a tutti per il sostegno Rispondi a Gilberto Foggetti