A quei cari ragazzi che lasciano le bottiglie a terra

​Salve, sono una cittadina manduriana e abito nella zona della libreria Caforio. Come vedete nella foto...

La redazione Riflettori su ...​
Manduria - sabato 05 settembre 2020
Bottiglie vuote
Bottiglie vuote © La Voce di Manduria

Salve, sono una cittadina manduriana e abito nella zona della libreria Caforio. Come vedete nella foto, la strada del quale vorrei parlarvi è quella dello spazio adibito al parcheggio dei pullman scolastici affiancato al liceo classico De Sanctis Galilei di Manduria.

Come vedete nella seconda foto, invece, la vasca ed il secchio raccolto nella giornata di oggi , pensando al fatto che questa notte di giovedì passerà la raccolta differenziata del vetro e pensando ancora di più al fatto che io in quella strada ci porto i miei cani a fare i loro bisogni (sempre raccogliendoli) e il più delle volte ci trovo bottiglie di vetro integre o spaccate, cartoni della pizza, bottiglie di plastica.
Insomma.. tutta spazzatura che i cari ragazzi lasciano dopo le loro sere parcheggiati li.
Sono davvero stanca e vorrei risolvere questo problema fiduciosa che in seguito a questo messaggio i cari ragazzi in questione eviteranno di inquinare così questo quartiere.
La cosa che più mi preme è il pensiero che i miei cani si possano fare male con un vetro spaccato e vi assicuro che c'è ne sono veramente molti.
Detto questo vi ringrazio per l'attenzione e spero che leggendo questo testo ritroviate un attimo il buon senso da persone, giuste e rispettose per l'ambiente che vi circonda.

Elyza Nill

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Senza cuore ha scritto il 06 settembre 2020 alle 19:51 :

    dai che dite? so ragaaazzi!! Rispondi a Senza cuore

  • Ato ha scritto il 06 settembre 2020 alle 15:56 :

    Abbiamo anche noi lo stesso problema nel centro storico. Purtroppo manca in molti il senso civico e della pulizia ed inoltre non c'è nessuno che fa rispettare le regole. Rispondi a Ato

  • dimonopoli gianni ha scritto il 06 settembre 2020 alle 09:49 :

    come la signora Mazza anch'io abito nelle vicinanze e tutti i giorni esco anch'io il mio cane rischiando sia io che il mio cane di calpestare bottiglie di birra rotte,propongo a tutti gli abitanti della zona di fare una riunione di quartiere delle varie vie circostanti quel luogo per discutere sul dafarsi,chi vorrà dare la sua adesione può farlo tramite facebook,Dimonopoli gianni ascot,propongo una domenica di ripulire quel posto prima citato dalla signora ,potare le siepi e alberi e pulire,e raccomando a chi passeggia con i cani di ripulire gli escrementi per il civile vivere,inoltre chiedo all'amministrazione comunale di illuminare bene quella zona ,grazie sing. mazza per aver sollevato il problema. Rispondi a dimonopoli gianni

  • Alfredo Pappasio ha scritto il 05 settembre 2020 alle 15:32 :

    Venite al chiosco da Pina dove una 3/4 fresca la pagate 1,30€ e poi una volta che l'alcol ha preso il sopravvento su di voi potete tranquillamente rompervela in testa fra di voi in modo da differenziarla correttamente. Rispondi a Alfredo Pappasio

  • Marco Mazza ha scritto il 05 settembre 2020 alle 09:53 :

    Brava Elyza , speriamo che questo messaggio abbia grande diffusione. Pensa che alcuni fa le bottiglie erano "vuoto a rendere" e non si lasciavano in giro... Forse stiamo progredendo nel modo sbagliato, dimenticandoci del vivere in modo rispettoso e civile. Ti auguro una buona giornata a te , e una ancora migliore a chi troverà quello spazio pulito, e , si spera, avrà desiderio di lasciarlo così. Rispondi a Marco Mazza

  • Luciana torrano ha scritto il 05 settembre 2020 alle 06:33 :

    Fai come me!Come li becco a fermarsi li intimo di non lasciare nulla perche li denuncio avendo gia preso jl numero di targa ..o gli e la riporto a csca loro!! E la riporto puoi starne certa! Educate i vostri figli!!!!!! Rispondi a Luciana torrano

Altri articoli
Gli articoli più letti