Auguri papà, dopo 10 anni nulla è cambiato

Tra qualche giorno ci rivedremo, aspetto questo momento da 10 lunghissimi anni...un incontro diverso, sicuramente per i segni del tempo

La Redazione ​Voce al cuore
Manduria - venerdì 20 marzo 2020
Alessandra e Pasquale Erario
Alessandra e Pasquale Erario © La Voce di Manduria

Mittente: Alessandra Erario - Destinatario. Pasquale Erario

«Un giorno mi chiederai cosa ho fatto tutto questo tempo, cosa ho imparato senza di te. Di certo non il coraggio di accettare che non ci sei più. Avrei tanto voluto salvarti ma tu come sempre hai salvato me.Tante volte il mio corpo ha ceduto, i miei occhi hanno guardato senza vedere davvero.
Mi chiederai se dopo di te ho conosciuto di nuovo il bene, la bontà delle persone.
Quante volte mi hanno ferita.
Un giorno mi volterò senza aver paura dei miei passi, della mia ombra, della gente, di quella che sono semplicemente.
Mi chiederai cosa significa diventare forti senza volerlo, come si può continuare a camminare e persino a sognare.
Forse non saprò risponderti.
Mi hai insegnato che si può morire, ma che esiste la magia, che si può andare oltre, che c’è tempo fino a quando non finisce, e ce ne accorgiamo sempre troppo tardi.
Papà mi dicevi che la vita non è una lotta ma tu lo hai fatto più di tutti, che la sofferenza prima o poi passa ma perché a me non passa?
Mi dicevi che potevo andare lontano e che saresti stato sempre lì quando volevo tornare.
Invece io sono rimasta e tu sei andato via da 10 anni.
Certi giorni mi manchi terribilmente e altri pure!
Ma una cosa l'ho capita bene ed è che noi due non ci siamo mai persi.
Perché, alle volte, una persona che ha un posto sicuro nel cuore fa molta più presenza di una persona a fianco. Una persona nel cuore non se ne va, anche quando non è più al tuo fianco.
Una persona nel cuore resta.
Anche quando se ne va. Resta. Come te, come noi.
Tra qualche giorno ci rivedremo, aspetto questo momento da 10 lunghissimi anni...un incontro diverso, sicuramente per i segni del tempo. Ma esattamente uguale per chi come me, saprà che l'essenziale è invisibile agli occhi. Nel frattempo auguri papà, perchè oggi, oltre ad essere la ricorrenza della tua morte è anche il tuo compleanno...allora lascia ancora che il tuo sorriso sia il mio arcobaleno, quello con la scritta del momento "andrà tutto bene" e dove mi piace immaginarti in festa in tutte le sfumature dei tuoi colori! Perchè io lo so che andrà tutto bene, ma intanto abbi cura di me.
Ti amo papà, e buon compleanno eroe!
La tua per sempre piccola Ale»

Inviate le vostre dediche a Fabiola Pizzi. All’indirizzo e.mail: f.pizzi@lavocedimanduria.it o, per una piu’ veloce risposta, alla posta del profilo Facebook.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti