​Per una volta sola

Mimmo Olivieri

La redazione Il miniracconto
Manduria - mercoledì 11 settembre 2019
Mimmo Olivieri
Mimmo Olivieri © La Voce di Manduria

Incominciò tutto quasi per scherzo. Il vostro rapporto languiva e non c’era nulla che lo facesse riprendere. Se tua moglie fosse stata brava alla cucina, forse, ti avrebbe preso per la gola, invece… Fu per puro caso che vi trovaste davanti a quel club di scambisti. Lei, per provocarti, disse che, se ci voleva una sferzata al vostro rapporto quello l’avrebbe data. Lì dentro c’erano anche uomini soli in cerca d’avventure, e donne che cercavano un mezzo per impinguare le entrate familiari quando erano scarse. Lei si buttò subito con uno stallone dal fisico che tu non avresti avuto mai. A te invece faceva un tantino schifo possedere donne facili, ma quella lì… Il timbro della voce era dolcissimo e ti ricordava la tua ultima fidanzata prima di tua moglie. Per gli altri quello era sesso, ma per te era la tua prima volta con una donna che avevi amato, senza possederla mai, e adesso era lì. Tua moglie andò su tutte le furie. Lei era stata di tutti e si ribellava che tu, per una sola volta, avevi fatto l’amore, non sesso, come faceva lei, bruciando i resti di un amore.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti