​La vita è bella

Mimmo Olivieri

La redazione Il miniracconto
Manduria - martedì 08 gennaio 2019
Mimmo Olivieri
Mimmo Olivieri © La Voce di Manduria

Lui si è alzato pieno di dolori. Sa che non guarirà mai più, ma preferirebbe morire, oppure non sentire quei dolori che rendono la sua vita uno schifo: le vie di mezzo non gli sono mai piaciute. È uscito per andare a comprare pane e frutta. Ogni passo è per lui come un calcio di mulo nelle reni, ma lui non ci rinuncia a quel poco che la vita gli lascia. Per strada c’è un suo coetaneo che è sulla sedia a rotelle da anni: lui no! Cammina ancora con le sue gambe. Una donna gli si avvicina perché vuole scambiare quattro parole. Il suo bambino le dà fretta perché vuole andare a comprare l’albero di Natale. Infatti lui “sa” che Babbo Natale non viene se non c’è l’albero. Un bimbo che crede ancora nella favola! Quindi non è poi così male la vita. Un cagnolino gli abbaia contro festoso. Vuole solo una carezza, perché lui lo sente come amico. Così poco ci vuole per farsi amico un cagnolino? Certo che è bella la vita! Un esserino del genere si accontenta di una carezza per esserti amico. Il sole è uscito anche per te questa mattina: meritalo.