Essere sole a Natale (che poi non è vero)

​A 45 anni e in prossimità delle feste mi ritrovo ad essere “sola”! (Eh, purtroppo le feste che tanto amo, dissestano sempre un pò!) Era una situazione che...

La redazione Riflettori su ...​
Manduria - sabato 08 dicembre 2018
Giusi Buccolieri
Giusi Buccolieri © La Voce di Manduria

A 45 anni e in prossimità delle feste mi ritrovo ad essere “sola”! (Eh, purtroppo le feste che tanto amo, dissestano sempre un pò!) Era una situazione che avevo messo in conto, quando 10 anni fa circa ho deciso di non scendere a compromessi, quando ho scelto me. Decisione con risvolti non facili... a volte il desiderio di essere amati crea ulteriori abbagli. Essere “sola” in questa società, senza figli è come essere donna a metà! Non ho neanche avuto la soddisfazione di un periodo con qualcuno, se pur peggio la separazione mi dicono. Ma il brutto di tutto ciò è quando ti dicono: “tu non puoi parlare, che ne sai, non hai figli!”.Già, ma tu non puoi parlare rispondo “perché non sai cosa vuol dire non averne avuti!”. A volte essere soli richiede coraggio e forza, anche quando non ne hai, perché il carretto della vita a volte è doppiamente pesante. Poi mi guardo intorno e in realtà, non sono sposata, non ho figli ma ho tante amici e amiche, persone che comunque mi stimano e addirittura che credono in me più di quanto spesso io mi renda conto! È sempre un conforto, un abbraccio, per quanto io sia di poche smamcerie! E poi, non per ultimo, ho due splendidi nipoti, che il caso ha voluto abbiano il nome dei figli se li avessi avuti! Quindi non è che sia così sola!

Giusi Buccolieri