L'annuncio del ministro

Mittal vieta l'ingresso dei commissari nello stabilimento

Intanto la società indio francese sta avviando il programma di spegnimento degli impianti

Salento Puglia e mondo
Manduria venerdì 15 novembre 2019
di La Redazione
Stefano Patuanelli
Stefano Patuanelli © Google

ArcelorMittali questa mattina avrebbe impedito l’ispezione dei commissari all’interno dello stabilimento di Taranto. Lo ha fatto sapere il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli parlando di Ilva margine dell'inaugurazione dell'elettrodotto Terna tra Italia e Montenegro.

«E un fatto gravissimo - ha spiegato Patuanelli - che deve avere un'adeguata risposta. Sulla situazione della ex Ilva – ha proseguito il ministro -, faremo dichiarazioni dopo che avremo incontrato azienda e sindacati. Oggi ci sarà un incontro chiesto dai sindacati ai sensi dell'art 47 sulla cessione di rami d'azienda, in questo caso di retrocessione di ramo d'azienda».

Intanto la società indio francese sta avviando il programma di spegnimento degli impianti. Per primo, ha fatto sapere, il 12 dicembre verrà fermato l’Altoforno 2, da mesi al centro di un contenzioso tra Tribunale di Taranto ed i commissari straordinari cui l’impianto è affidato (e sul quale per questo pende una nuova richiesta di sequestro che potrebbe scattare non a caso il 13 dicembre). Afo4 verrà invece fermato il 30 dicembre, mentre Afo1 verrà spento entro metà gennaio. Poi, tra il 26 ed il 28 novembre verrà chiuso il treno nastri 2 «per mancanza di ordini». Ed infine, una volta fermi tutti e tre gli altiforni, Arcelor prevede la fermata di agglomerato, cokerie e centrale termoelettrica.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti