La procura apre l'inchiesta

Gruista ArcelorMittal disperso in mare, ricerche difficoltose

L’incidente si è verificato nel porto mercantile di Taranto nella serata di ieri, sul IV sporgente in concessione alla società ArcelorMittal

Salento Puglia e mondo
Manduria giovedì 11 luglio 2019
di La Redazione
Il luogo della tragedia
Il luogo della tragedia © Google

Sono riprese stamattina le ricerche del gruista Cosimo Massaro, 31enne di Fragagnano, dipendente ArcelorMittal, che ieri pomeriggio si trovava nella cabina della gru precipitata in mare durante la tempesta di vento che si è abbattuta su tutta la provincia di Taranto.

L’incidente si è verificato nel porto mercantile di Taranto nella serata di ieri, sul IV sporgente in concessione alla società ArcelorMittal a seguito delle condizioni meteo avverse che si sono abbattute in zona. La forte tempesta abbattutasi ha provocato un cedimento a catena di tre gru posizionate sulla banchina su una delle quali si trovava il gruista disperso, caduta nello specchio acqueo antistante la banchina stessa.

Alle operazioni di recupero partecipano unità navali della Capitaneria di porto e sommozzatori dei vigili del fuoco. Le operazioni sono rese difficoltose a causa della torbidità delle acque e del pericolo conseguente alla presenza dei rottami e delle gru pericolanti e rese instabili dal fortunale occorso.

L’autorità giudiziaria ha disposto il sequestro dell’intera area e la Capitaneria di Porto ha emesso un’ordinanza di interdizione alla navigazione, in considerazione delle condizioni di pericolo in atto, nello specchio acqueo per un raggio di 250 metri dalla sommità del molo ove è avvenuto l’incidente.

Seguiranno aggiornamenti sull’attività.

Lascia il tuo commento
commenti