Solidarietà del primo cittadino con i migranti

"Brindisi porto aperto", la decisione del sindaco Rossi

Il primo cittadino ha reso nota la sua posizione con un post pubblicato su Facebook.

Salento Puglia e mondo
Manduria sabato 05 gennaio 2019
di La Redazione
Il sindaco Riccardo Rossi
Il sindaco Riccardo Rossi © La Voce

Anche il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, esprime solidarietà con gli immigrati della nave Open Arms che nessuno vuole ospitare e critica la linea del governo gialloverde di chiusura dei porti. Il primo cittadino ha reso nota la sua posizione con un post pubblicato su Facebook.

Ecco il testo

Non è accettabile la speculazione politica su un tema delicato come l'immigrazione affrontandolo come mero raccoglitore di facili consensi. Non è accettabile che ne facciano le spese vite innocenti in serio pericolo. Ci sottraiamo ad un modello di politica che si discosta dalla nostra costituzione e dai valori fondanti che la caratterizzano, improntati alla solidarietà e al rispetto dei diritti umani, sociali e civili degli esseri umani.
Brindisi si unisce all'appello di tanti altri sindaci italiani ed in nome della costituzione e dei basilari diritti umani dichiara aperto il proprio porto, per accogliere le tante vite umane rese ostaggio da giorni nel Mediterraneo da una politica disumana e di chiusura che non possiamo condividere.
Oggi siamo chiamati ad una disobbedienza civile dettata da un dovere morale. Non intendiamo sottoscrivere pagine di storia sulla pelle di esseri umani. Storia che, al contrario, ha già visto Brindisi come porto di pace ed accoglienza, in un passato non troppo lontano, con l'emergenza sbarchi degli albanesi in cui l'intera cittadinanza, seppur priva del sostegno del governo nazionale, diede dimostrazione di apertura, condivisione e accoglienza e soprattutto grande umanità.
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • sergio di sipio ha scritto il 06 gennaio 2019 alle 08:34 :

    Con tutti i problemi che ha Brindisi Riccardo Rossi alza la voce per ottenere un consenso popolare che non ha. Povera Brindisi senza lavoro. Con poche attrattività come farà a resistere. Rispondi a sergio di sipio