Braccio di ferro finito

Pace fatta? I Gea rientrano in giunta ed escono le due non elette

Oggi la prova durante il consiglio comunale di seconda convocazione

Politica
Manduria venerdì 26 novembre 2021
di La Redazione
Gruppo Gea
Gruppo Gea © La Voce di Manduria

La conferma si avrà nel corso del consiglio comunale di questo pomeriggio, ma sarebbe quasi certa la pace fatta tra i sei consiglieri del Gruppo Ecologista Autonomo e il sindaco Gregorio Pecoraro. La formazione politica composta da sei consiglieri eletti in tre distinte liste tutte di maggioranza, successivamente confluiti in un gruppo autonomo, Gea appunto, avrebbe ottenuto i due assessorati che chiedevano in cambio del loro appoggio. 

Il braccio di ferro durato circa tre mesi, si sarebbe concluso nell’incontro di due giorni fa quando il primo cittadino avrebbe ceduto alle richieste impegnandosi a liberare due posti tra i suoi assessori. Pecoraro non avrebbe però ceduto alla pregiudiziale posta sin dall’inizio della crisi mantenendo in giunta tutti gli eletti e quindi il suo vicesindaco, Andrea Mariggiò, proprio il più contestato dai Gea. 

Dovrebbero quindi lasciare il posto le due assessore esterne, Ketty Perrone (Ambiente) e Alessia Orsini (Bilancio). Per mantenere le quote rosa (ma se ne potrebbe fare a meno almeno di una), al loro posto dovrebbero entrare altre due donne i cui nomi dovranno essere indicati dai sei del gruppo Gea.

Se le cose andranno secondo le previsioni, si chiude la parentesi di una crisi che non è stata mai politica ma di conquista di potere. Sarà difficile per i Gea dimostrare il contrario dal momento che il loro pacifico rientro in maggioranza non risolve le criticità da loro sollevate a partire proprio dal presunto cattivo operato dell’assessore alla Cultura che ora continuerà a governare con la loro benedizione.

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti
I commenti degli utenti
  • Solopermanduria ha scritto il 27 novembre 2021 alle 08:56 :

    Gli errori li commettiamo tutti e diffido a chi dice il contrario, è facile scrivere e addossare le colpe a qualcuno, governare una nazione, una città o un paese è difficile, lo sa anche un bambino, in quanto ci sono molti interessi in ballo, allora vi dico, governate voi che sapete solo chiacchierare e poi vediamo dove arrivate. Buona giornata. Rispondi a Solopermanduria

  • Strada per maruggio ha scritto il 26 novembre 2021 alle 19:02 :

    La pagliacciata manduriana e servita state bene con la puzza ridicoli Rispondi a Strada per maruggio

  • Realtà ha scritto il 26 novembre 2021 alle 13:00 :

    COME AVEVA GIÀ DETTO, TUTTI SI RIMUDDAUNU... Rispondi a Realtà

  • Enzo Caprino ha scritto il 26 novembre 2021 alle 11:06 :

    Beh, se così dovesse essere cioè che potrebbe essere indicato un uomo in Giunta, andrebbe a farsi benedire la tanto sempre osannata(da Pecoraro e dai Gea) parità di genere. In questo caso occorrerebbe dare una convincenhte spiegazione. Rispondi a Enzo Caprino

  • Giuseppe Gscheider ha scritto il 26 novembre 2021 alle 08:24 :

    Ma se fosse così, la credibilità del sindaco dove finisce?, visto che aveva dichiarato ad un trasmissione radiofonica che non avrebbe mai ceduto a ricatti e che piuttosto si sarebbe dimesso? Alla faccia! E questa sarebbe la nuova politica e il rinnovamento? Tutti quei bei discorsi fatti in campagna elettorale? Che delusione! Rispondi a Giuseppe Gscheider

Le più commentate
Le più lette