Sanità e politica

​A Manduria il “deposito” dei contagiati dal virus: Pecoraro non parla, altri lo fanno

La posizione dei sindaci di Avetrana e Sava e i consiglieri comunali di opposizione

Locali
Manduria venerdì 30 ottobre 2020
di La Redazione
Giannuzzi Manduria
Giannuzzi Manduria © La Voce

A Manduria il “deposito” dei contagiati dal virus: Pecoraro non parla, lo fanno i sindaci di Avetrana e Sava e i consiglieri comunali di opposizione

Il sindaco di Manduria Gregorio Pecoraro non risponde e preferisce non affrontare la questione almeno in questa fase. Lo fanno due dei suoi omologhi interessati per territorio, il sindaco di Avetrana, Antonio Minò e quello di Sava, Dario Iaia. Minò che non esita a mostrarsi contrario a tale ipotesi, ha detto che chiederà un incontro immediato alla direzione generale della Asl. Iaia rivendica un ruolo nella delicata vicenda. «Come sindaci – afferma - ci aspettiamo di essere coinvolti sia dalla Regione Puglia che dalla Asl di Taranto per comprendere e condividere come territorio le decisioni che dovranno essere adottate. Anche in un periodo di emergenza quale è questo – prosegue Iaia - ogni iniziativa deve essere concordata con le comunità per evitare forme di protesta che non servono a nessuno».

A livello locale gli unici per ora a mostrarsi preoccupati sono i consiglieri di minoranza del gruppo dei Progressisti e Mimmo Breccia del movimento «Manduria Noscia». Sia i progressisti che il civico si dicono subito contrari alla trasformazione del Giannuzzi in serbatoio di malati Covid provenienti da tutta la provincia. E insieme chiamano in causa il sindaco.

«Chiediamo che il Sindaco – scrivono i consiglieri Domenico Sammarco, Loredana Ingrosso e Gregorio Gentile -, anziché attendere passivamente i bollettini Covid, tenga alto l’interesse

sul nostro presidio ospedaliero e chieda un’immediata convocazione alla Regione del Tavolo della Conferenza dei Sindaci di questo versante jonico, affinché la struttura ospedaliera del Giannuzzi non venga sacrificata nell’ordinario funzionamento dei reparti esistenti, necessari ai tanti utenti del versante orientale della provincia ionica».

Piccato l’intervento di Breccia che si chiede «dove andranno a sbattere tutti i malati non Covid di Manduria e dei paesi limitrofi». Rivolgendosi poi al primo cittadino, Breccia si chiede se mai risponderà alle sollecitazioni. «La campagna elettorale è finita – dichiara il consigliere di opposizione - e lo invito a dire qualcosa sull'ipotesi del Giannuzzi Covid; poi c'è sempre tempo per fare i servizi con la Rai nel Parco Archeologico», conclude.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Senza cuore ha scritto il 31 ottobre 2020 alle 19:49 :

    Ma il manduriano che a seconda i casi chiede libertà per se stesso, come si permette di dire "stai zitto che è meglio" a chi non la pensa come lui. Ammesso e non cocesso che lui pensi. Rispondi a Senza cuore

  • Domenico ha scritto il 31 ottobre 2020 alle 18:44 :

    ma che modi di scrivere: deposito malati, lazzaretto ecc. Ma datevi una accensione al cervello. Rispondi a Domenico

  • Massimo De Santis ha scritto il 30 ottobre 2020 alle 18:14 :

    Dunque, in sintesi per il Governo Regionale Manduria è assolutamente strategica come 1) Lazzaretto Covid 2) Centro Raccolta Rifiuti Regionali 3) Trattamento Acque Reflue di Plurimi Comuni e a breve magari come Sito Unico Nazionale per lo Stoccaggio dei Rifiuti Radioattivi. Mi pare che nel Capoluogo si goda di Grande Considerazione e si brindi con Calici di Primitivo alla Nostra Salute ! Rispondi a Massimo De Santis

    Angela ha scritto il 01 novembre 2020 alle 15:22 :

    Gentilmente mi dice in quale lazzaretto madiamo i malati di Manduria che già riempiono un reparto? Speriamo che ci fermiamo a 20 altrimenti, con la sua logica dei piedi, altri ospedali o città potrebbero mandarli via. Si dia una regolata ai neuroni che mi sembrano abbastanza disordinati. Rispondi a Angela

  • Tony 65 ha scritto il 30 ottobre 2020 alle 11:49 :

    Caro Domenico Scialpi lei che lavoro fa vieni a lavorare in ospedae e si rende conto cosa significa covid a parlare siete facili bene opposizione Rispondi a Tony 65

    Domenico Scialpi ha scritto il 30 ottobre 2020 alle 12:49 :

    Cosa faccio io di certo non è affar suo......come pure il suo commento è senza senso. Rilegga ciò che ha scritto e non si renda un supereroe che supereroe qui sono tutti e nessuno......se il suo lavoro è difficoltoso oggi altri lo sono da sempre. Rispondi a Domenico Scialpi

  • Michela ha scritto il 30 ottobre 2020 alle 10:43 :

    Il virus si e propagato durante la campagna elettorale con baci e strette di mano,non certo per le aperture delle scuole! Rispondi a Michela

  • AM ha scritto il 30 ottobre 2020 alle 10:29 :

    Se guardiamo alle recenti elezioni, il focus non sono le promesse fatte, ma i "voti manduriani" per le regionali regalati a Torricella, Martina Franca, ecc. Fin quando sarà così e soprattutto fin quando nessun soggetto politico manduriano avrà a cuore le sorti della sua città, non saremo che l'ultima ruota del carro perchè non avremo alcuna voce in capitolo! Sanità, Infrastrutture e Rifiuti, sono argomenti che si decidono in Regione, dove Manduria è ZERO! Rispondi a AM

    Manduriano ha scritto il 31 ottobre 2020 alle 07:22 :

    Caro AM concordo, ma dimmi sinceramente in questi ultimi 5 anni abbondanti che avevamo un consigliere regionale Manduriano cosa ha fatto per tutelare la nostra città? Che si è sbagliato ad appoggiare Pentassuglia, Borraccino ecc... su questo non ci sono dubbi..... Rispondi a Manduriano

    un cittadino ha scritto il 30 ottobre 2020 alle 22:46 :

    ma tanto anche quando mandiamo qualche consigliere in regione alla fine fa solo i suoi comodi e i comodi del partito.... ti risulta che nessuno abbia mai fatto niente per questo versante?? guardiamo in faccia la realtà.. fino a quando non riusciremo ad essere capofila di qualcosa di locale che coinvolga i paesi vicini non riusciremo mai ad esprimere niente... al contrario i paesi vicini da torricella a erchie invece riescono ad esprimere qualcosa senza essere servi dei partiti.. Rispondi a un cittadino

    giorgio sardelli ha scritto il 30 ottobre 2020 alle 13:36 :

    GIUSTO : OGNI POPOLO HA IL GOVERNO CHE SI MERITA Rispondi a giorgio sardelli

  • AM ha scritto il 30 ottobre 2020 alle 10:23 :

    Una porzione dell'Ospedale destinata ad "Area Covid" non è certo un bollino nero per la comunità. La logica di individuazione delle strutture più idonee potrebbe considerare: - tasso di occupazione dei letti nell'intera struttura - numero di posti letto in terapia intensiva. Tralasciando il primo punto perchè solo l'Asl conoscerà lo stato attuale, tra le 6 strutture tarantine inserite dalla Regione Puglia nel Piano Sanitario Coronavirus, l'Ospedale di Manduria è quello con meno posti in terapia intensiva. Ad agosto 2020 vi erano soli 2 posti in terapia intensiva ed era prevista un'implementazione di ulteriori 4 posti, per un totale di 6 posti in terapia intensiva. Quindi...qual è la logica di selezione delle strutture? probabilmente ci sono strutture più idonee rispetto al Giannuzzi Rispondi a AM

  • Domenico Scialpi ha scritto il 30 ottobre 2020 alle 09:22 :

    Ricordo ai signori dell'opposizione che la campagna elettorale è finita e se hanno tanta paura del virus non avrebbero dovuto fare i vari comizi nelle varie piazze manduriane. Questo di cui si sta parlando ora è solo sciacallaggio allo stato puro, uno perché la direttrice sanitaria ha specificato che solo alcuni reparti isolati potrebbero essere trasformati in reparti covid, due perché qua si parla di salute di persone......persone che forse non saranno vostri parenti ma anche loro hanno diritto ad essere curati...... tre perché potrebbe essere un opportunità per l ospedale di Manduria per il futuro affinché diventi più efficiente dove ha le sue pecche Rispondi a Domenico Scialpi

    Manduriano ha scritto il 31 ottobre 2020 alle 07:23 :

    ma stai zitto che è meglio Rispondi a Manduriano

    Luis d. ha scritto il 30 ottobre 2020 alle 18:56 :

    Sig. Scialpi ma lei sa il significato di Sanità? lei sa il significato di contagio? Non lo credo, perché larla sempre ma non conclude niente. Durante la v.stra campagna elettorale prima e dopo ci sono stati baci ed abbracci, senza mascherine . Perciò stia zitto e non faccia il sapientone. Rispondi a Luis d.

    Luigi Daggiano ha scritto il 30 ottobre 2020 alle 16:19 :

    Ma il sig. Scialpi sa cosa significa Sanità, sa cosa significa contagio? A me pare che sa tutto, ma non non lo credo proprio su quello che scrive. IL contagio durante la campagna elettorale lo avete portato voi Manduria, per baci e abbracci prima e dopo la campagna elettorale senza mascherine, perciò vergognati di quello che scrivi. Rispondi a Luigi Daggiano

Le più commentate
Le più lette