Dopo la polemica del concerto Pizzica e Primitivo

La Proloco trascina la Voce in tribunale per aver "dato voce" al disabile offeso

La lettera fattaci pervenire tramite posta certificata, contiene poi una sua versione dei fatti con chiare allusioni ad una presunta fake news per la quale dovremmo rispondere in tribunale

Locali
Manduria sabato 10 agosto 2019
di La Redazione
Domenico Sammarco
Domenico Sammarco © La Voce

Il presidente della Proloco di Manduria, Domenico Sammarco, ha preannunciato che ci porterà in tribunale per aver dato notizia della lettera di un disabile, pubblicata il giorno prima da Rtm, nella quale si lamentavano comportamenti discriminatori per la sua disabilità durante la manifestazione «Pizzica e Primitivo», evento organizzato dalla Proloco con fondi pubblici.«Ho letto con disappunto – scrive il presidente Sammarco -, l’articolo pubblicato in data 07/08/2019 riguardante l’asserito mancato accesso di un disabile all’evento “Pizzica e Primitivo” e pubblicato sul Vs. giornale on line. Tanto premesso, come verrà acclarato nelle sedi competenti – prosegue Sammarco che è anche avvocato -, la notizia non corrisponde al vero».

La lettera fattaci pervenire tramite posta certificata, contiene poi una sua versione dei fatti con chiare allusioni ad una presunta fake news per la quale dovremmo rispondere in tribunale. Da parte nostra, oltre ad aver pubblicato la sua versione con un nostro commento, ci sentiamo pronti a difenderci «nelle sedi competenti» forti del fatto di aver svolto con scrupolo il nostro lavoro e soddisfatti di aver dato voce ad una forma di dissenso espressa con garbo da un soggetto con disabilità motorie (per questo, con il suo consenso, abbiamo pubblicato l’audio del suo racconto) che a qualcuno, invece, ha dato fastidio.

Lascia il tuo commento
commenti