La strana mossa dei grillini manduriani

Rimborsi ai commissari, un riepilogo che non dice niente

Per questo alla luce del nuovo riepilogo ripresenteremo domanda di accesso agli atti insistendo sul massimo della trasparenza.

Locali
Manduria giovedì 07 febbraio 2019
di La Redazione
Amministrazione trasparente
Amministrazione trasparente © Google

Sul sito del Comune è stato pubblicato l’altro ieri un riepilogo del rimborso spese sostenute (e già rimborsate dall’ente) dai tre commissari straordinari nei primi sei mesi e mezzo di loro funzione. Il dato pubblicato riporta il totale già noto di 30.199 euro, suddiviso questa volta in costi per viaggi (11.290 euro), pasti (9.226 euro) e alloggio (9.682 euro).

Noi de “La Voce di Manduria” (ma anche la deputata pentastellata Anna Macina e il leader di "Manduria Noscia", Mimmo Breccia) che per maggiore trasparenza avevamo chiesto di conoscere la specifica delle spese, esercitando per questo un diritto di accesso agli atti che ci è stato negato, non possiamo essere soddisfatti dello sforzo. Il motivo ci sembra ovvio. I 16.000 euro rimborsati al prefetto in pensione Vittorio Saladino, ad esempio (il più presente a Manduria e pertanto il più costoso), possono essere pochi se spesi in 100 giorni di lavoro, tantissimi se scialati in meno giornate. Per questo alla luce del nuovo riepilogo ripresenteremo domanda di accesso agli atti insistendo sul massimo della trasparenza.

L'uscita grillina

Da segnalare, infine, l’ardua quanto tardiva mossa degli attivisti locali del Movimento 5 Stelle che hanno presentato una loro domanda di accesso agli atti (ma non l’aveva già presentata la loro parlamentare Anna Macina?), per conoscere la stessa rendicontazione dei rimborsi. Non si erano accorti, però, che nel frattempo il comune aveva già pubblicati. Glielo ha detto la responsabile della trasparenza rispondendo così alla loro richiesta: «Si comunica che le informazioni (richieste, Ndr) sono state regolarmente pubblicate e sono raggiungibili attraverso i sottoindicati collegamenti alla sezione “Amministrazione trasparente”. I pentastellati, comunque, si dicono soddisfatti.

Nazareno Dinoi

Lascia il tuo commento
commenti