Iniziativa spontanea

I residenti puliscono la spiaggetta di Colimena

Ritrovo alle 10 al ponte sul canale, vicino al ristorante Da Caterina, dove chiunque, armato solo di un paio di guanti, può contribuire a ridare splendore a quel pezzo di spiaggia

Locali
Manduria venerdì 04 gennaio 2019
di La Redazione
Torre Colimena
Torre Colimena © La Voce di Manduria

Il "Gruppo Spontaneo Pro Torre Colimena" organizza per domani, sabato 5 gennaio, la pulizia della spiaggetta vicino al Paese. Ritrovo alle 10 al ponte sul canale, vicino al ristorante Da Caterina, dove chiunque, armato solo di un paio di guanti, può contribuire a ridare splendore a quel pezzo di spiaggia, che fa parte della Riserva Naturale e che un tempo serviva agli abitanti e ai turisti. Il "Gruppo Spontaneo" nato da poco dalla volontà di cittadini residenti e non residenti e commercianti della zona, promette di fare azioni per salvaguardare il patrimonio di Torre Colimena: "ripulirla, cercando di coinvolgere più persone possibili per dimostrare quanto teniamo al nostro territorio". La "spiaggetta" così famigliarmente chiamata, perché non troppo grande come le altre vicine e a ridosso delle case del Paese, è da sempre stata una ricchezza per adulti e bambini. Sabbia dorata e fine come quella di Punta Prosciutto, fondale molto basso, dune sul retro e percorsi percorribili a piedi e in bicicletta che portano nelle altre spiagge e poi via via fino a Punta Prosciutto.

Ha avuto la sfortuna, alcuni anni fa, di essere invasa dall'alga Poseidonia, una marea nera che ha coperto la sabbia per diversi centimetri, rendendo vane le operazioni, probabilmente anche errate, che si sono cercate di fare nel tempo. Da allora più nessuno é riuscito a sdraiare un asciugamano e rimanere a prendere il sole, anche perché, oltre alla coltre nera che la ricopre, la Poseidonia sotto il sole cocente puzza e non rende gradevole lo stazionamento. Inoltro da allora la spiaggetta è diventata anche un ricettacolo di rifiuti che per la maggior parte arrivano dal mare e dalle barche che ora più che un tempo stazionano davanti alla spiaggetta. "Stiamo cercando di salvare quel bel pezzo di spiaggia e di mare" dice Giulia Saracino, titolare del "Bar H Saracino" dove fino a poco tempo fa c'era la tabaccheria di Arturo, suo padre, una delle promotrici dell'iniziativa, "da tempo stiamo chiedendo l'intervento di chi di dovere, di chi dovrebbe tutelare questa Riserva, ma visto che il tempo passa e le cose non sembrano cambiare, allora abbiamo deciso di provare a fare qualcosa noi per il nostro territorio. Pochi giorni fa abbiamo inaugurato l'albero di Natale sul promontorio, con pannelli fotovoltaici che lo illuminano alla notte, ora stiamo organizzando questa pulizia della spiaggetta. Invitiamo sabato qui con noi tutte le persone che vogliono fare qualcosa per il mare e per il nostro territorio, perché non è solo un pezzo di spiaggia qualunque e perché è giusto credere di poter cambiare qualcosa, se lo facciamo tutti insieme".

Monica Rossi

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • sergio di sipio ha scritto il 04 gennaio 2019 alle 12:21 :

    Finalmente ci siamo grazie a Giulia inizia un futuro per Torre Colimena. Tra pochi giorni ci sarò anch'io per dare manforte al gruppo e farlo conoscere. Arriverò indossando un paio di guanti e pronto ad immergermi nel putrido per aiutare a pulire il paradiso celato. Rispondi a sergio di sipio