Programmare senza danni successivi

Ecco le strade da asfaltare, ma prima acqua e fogna

Per evitare successive manomissioni dell’asfalto dovute agli scavi per l’allaccio alla rete idrica e fognaria, il dirigente dell’area tecnica del comune di Manduria...

Locali
Manduria sabato 22 dicembre 2018
di La Redazione
strada asfaltata
strada asfaltata © Google

Dovrebbero iniziare a breve i lavori di rifacimento del manto stradale di alcune strade del centro cittadino manduriano. Per evitare successive manomissioni dell’asfalto dovute agli scavi per l’allaccio alla rete idrica e fognaria, il dirigente dell’area tecnica del comune di Manduria, ingegnere Emanuele Orlando, invita i cittadini le cui abitazioni sono ancora prive di tali servizi ad inoltrare domanda agli enti erogatori. «Il tutto – si legge in una nota stampa del comune - al fine di predisporre adeguato cronoprogramma dei lavori di rifacimento delle sedi stradali di cui sopra e di evitare, nel breve periodo, nuove manomissioni delle strade interessate». L’ingegnere comunale Orlando confida in una puntuale osservanza da parte degli interessati. Le strade a cui sarà rifatto il manto stradale sono: Via Bell’Acqua, Via Erodoto, Via Fra Vito da Casalnuovo, Via Sac. S. Greco, Via Cosimo Palumbo, Via R. Chinnici, Via E. Torricelli, Via dei Mille (tratto compreso tra Via P. Maggi e Via C. Menotti), Via Pisanelli, Via Tripoli, Via Erario (tratto compreso tra Via XX Settembre e Via M. Bianchi), Via Verdi.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • roberto ha scritto il 15 gennaio 2019 alle 19:12 :

    Ritengo giusto l'appello dell'Ing. Orlando , rivolto a quei cittadini che abitano nelle strade elencate dove si rifarà il manto stradale, ad allacciarsi ai servizi ubani prima dei lavori programmati onde evitare dannosi ed inopportuni scavi per nuovi allacciamenti dopo aver eseguito i lavori di rifacimento del tappeto. Ma con tutta la buona volontà da parte dei cittadini ad assecondare tale suggerimento, occorrerebbe che da parte dell'ufficio tecnico si provvedesse, prima che i lavori di rifacimento siano cantierizzati ed eseguiti ,a corredare di servizi primari alcune vie interessate come per esempio, Via Rocco Chinnici( ed altre) arteria di primaria importanza per il traffico diretto alle marine. Rispondi a roberto

  • roberto ha scritto il 15 gennaio 2019 alle 18:56 :

    robert Rispondi a roberto

  • sergio di sipio ha scritto il 11 gennaio 2019 alle 07:04 :

    Voglio ricordare lo stato di abbandono totale delle strade di Torre Colimena praticamente deasfaltate. In pratica ai bordi si sono formate delle piste si granulato ex asfalto. Le vetture avranno un mese ancora e poi ritorneremo al terreno originale. Rispondi a sergio di sipio

  • jachalien ha scritto il 09 gennaio 2019 alle 04:23 :

    ma quando iniziano?sono passati gia 4 mesi... Rispondi a jachalien

  • Mailo ha scritto il 25 dicembre 2018 alle 20:49 :

    Orlando se non ti sei accorto tutto sto caz** di paese e da rifare e non solo le vie dove passi con il tuo macchinone. Rispondi a Mailo

  • Luigi Dimitri ha scritto il 25 dicembre 2018 alle 15:00 :

    Le strade che costeggiano la nuova struttura dove verrà collocato il municipio? Hanno fatto tutte quelle cacate ad ogni anglo del rione Santa Gemma, e poi mi lasciate proprio quelle strade come se le avessero bombardate. Rispondi a Luigi Dimitri

  • gregorio bru. ha scritto il 23 dicembre 2018 alle 07:45 :

    Via 229? Vi rendete conto che non c'e' niente? In pieno paese... parliamo di una traversa di via magna grecia difronte la chiesetta di padre raffaele/ sant'anna. VERGOGNATEVI dove sono i nostri soldi pagati per potet costruire? E siamo in tanti in quella strada. Rispondi a gregorio bru.

  • giorgio sardelli ha scritto il 22 dicembre 2018 alle 18:43 :

    Signor Ingegnere Orlano a stu paisi ni utamu e ni giramu non si penza mai a quiddi fessi ti manduriani ca no tennu ne strati ne acqua ne fogna tipu lu rioni BARCI populatu ti tanti famigli honnu fatti lavori ti acqua e fogna a na traversa ca ai ti via Santo Stasi vicinu l'ufficio ti collocamento a via Barci quasi kiù o menu tocientu metri e iabbutunu appena quattru famigli non è cha no onnu dirittu però ni eni na stizza cha uarda casu propria dà teni nu ex politucu assessore e consiglieri della ex ministrazzioni disciorta pi mafia na proprietà ti nu strittu famigliari sua e puei si sfaltunu strati ca stonnu quasi bueni e no si penza mai a ci stai allu dasciunu senza nisciunu serviziu anzi no, na cosa la facimu " PAIAMU LI TASSI COMU TUTTI LOTRI CA LI PAIUNU" Rispondi a giorgio sardelli

  • Antonio forte ha scritto il 22 dicembre 2018 alle 17:30 :

    E le altre strade?come al solito vige il classico detto manduriano"A fiji e fijastri". Rispondi a Antonio forte