Primo impegno già affidato direttamente

Fiume Chidro a rischio, occorrono 48mila euro, 2.200 da spendere subito

I lavori, per una spesa prevista di 48mila euro, saranno affidati attraverso una gara pubblica con base d’asta di 33.975

Locali
Manduria sabato 13 ottobre 2018
di La Redazione
Il ponte pericolante
Il ponte pericolante © La Voce

L’ufficio tecnico del comune di Manduria ha predisposto una perizia per la completa messa in sicurezza del ponte sul fiume Chidro a San Pietro in Bevagna. I lavori, per una spesa prevista di 48mila euro, saranno affidati attraverso una gara pubblica con base d’asta di 33.975 euro oltre gli oneri non soggetti a ribasso. I fondi dovrebbero confluire dalla Regione Puglia a cui il comune presenterà richiesta di finanziamento partecipando ad un apposito bando.

intanto il dirigente dell’Area tecnica del comune Messapico, ingegnere Emanuele Orlando, ha emesso un provvedimento di somma urgenza per lavori di messa in sicurezza dei parapetti del ponte. L’intervento tende a vietare il transito pedonale e ciclabile ai lati estremi del viadotto attraverso il posizionamento di una rete metallica che impedisca l’accesso su entrambi i lati alla pista ciclabile confinante con i parapetti pericolanti. Per tali lavori è stata individuata un’impresa che se ne occuperà per un importo complessivo di 2.278 euro iva compresa. La ditta in questione è la «Costruzioni edili Giusi Davide» di Avetrana.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • lorenzo ha scritto il 13 ottobre 2018 alle 15:25 :

    Ora? In autunno? E quest' estate era solido il ponte? Quante omissioni queste autorità manduriane...quante. Troppe. Comandante Dinoi la legge e legge non a seconda delle stagioni e la divisa, a parte il modello bisognerebbe che sia anche estiva. Non parliamo delle relazioni datate sulla staticità del ponte e dei parcheggi sul ponte? Poi crolla il ponte a Genova e via....correre ai ripari. Che stile! Rispondi a lorenzo

Altre news
Le più commentate
Le più lette