Riconoscimenti

Maurizio Raho, pizzaiolo stellato nella guida Peperoncino Rosso

All’interno della Fattoria Il Noce di Manduria, dove attualmente lavora Maurizio Raho, regnano i profumi, i sapori e le ricette di tempi lontani

Locali
Manduria lunedì 19 luglio 2021
di La Redazione
Maurizio Raho
Maurizio Raho © La Voce

Manduriano doc, pizzaiolo stellato e papà di un bambino di 11 anni. Questo è il profilo del Pizzaiolo Stellato che riceve 1 Stella dalla Guida Peperoncino Rosso. Il suo percorso, l’esperienza acquisita durante la gavetta e l’abilità nel mettere le mani in pasta ne hanno fatto uno dei pizzaioli più riconosciuti a livello mondiale.

Essere premiati con il titolo di Pizzaiolo Stellato conferisce al professionista dell’arte bianca, della ristorazione o al titolare di un’attività una visibilità in tutti i continenti. Ciò consente al premiato di entrare in contatto con una rete di professionisti affermati e di clienti selezionati. Inoltre, il prestigio delle Stelle è riconosciuto e apprezzato come un vero e proprio marchio di qualità.

Il Maestro Pizzaiolo Maurizio Raho, ha superato brillantemente la visita ispettiva effettuata da Ispettori della Guida (Pizzaioli Professionisti).
La Guida Peperoncino Rosso, premia per determinati standard che non riguardano solo il locale ma anche la preparazione tecnica del Pizzaiolo.

Il Pizzaiolo Stellato Maurizio Raho, nasce il 23 settembre del 1975 in provincia di Taranto, precisamente a Manduria. La sua infanzia la trascorre a Taranto, dove ancora oggi conserva amicizie storiche. Oggi vive e lavora nella sua città natale, in cui ha riscoperto le specialità gastronomiche di una volta. All’interno della Fattoria Il Noce di Manduria, dove attualmente lavora Maurizio Raho, regnano i profumi, i sapori e le ricette di tempi lontani.

Nella sua cucina trovano spazio numerosi ingredienti genuini e ricchi di proprietà nutritive. Tutti i giorni, Maurizio Raho si impegna per trasformare i suoi “dischi di pasta” in una base per delle vere e proprie specialità. Per riuscirci, oltre al talento e alla fantasia, impiega innanzitutto delle farine di alta qualità.

Che cosa rende Maurizio Raho un Pizzaiolo Stellato?

La lavorazione dei suoi impasti. Come un vero artista, Maurizio Raho ne cura ogni particolare. L’obiettivo? Rendere ogni pizza digeribile e salutare. Un altro valore aggiunto è la sua passione. Pur non essendo figlio d’arte, capisce sin da piccolo che il suo futuro sarebbe stato nel mondo dei lievitati. Egli comincia la gavetta a soli 14 anni. Nei fine settimana, il giovane Maurizio lavora come aiutante in diverse pizzerie di Taranto. Osservando e apprendendo da esperti pizzaioli, egli comincia a comprendere l’organizzazione del lavoro.

Con il passare del tempo, una volta conseguito il diploma, decide di specializzarsi. La sua formazione e l’esperienza di pizzaiolo in diverse pizzerie rinomate della costa tarantina lo portano a raggiungere un livello di professionalità tale da arrivare, oggi, all’ambito titolo di Pizzaiolo Stellato.

Una delle caratteristiche della cucina tarantina è la varietà di vini. Il Primitivo di Manduria è una delle eccellenze della zona. Nella cittadina sono presenti diversi produttori che realizzano delle vere e proprie rarità nel settore enologico. Questo consente al Pizzaiolo Stellato di proporre dei connubi dal gusto eccezionale. Le sue pizze, abbinate con i vini del posto, offrono a ciascun cliente un’esperienza straordinaria.
Inoltre, Maurizio Raho lavora in un agriturismo immerso nel verde. Un’oasi di pace per il corpo, che regala una sensazione di relax ineguagliabile.

Grazie alla presenza di camere per il pernottamento, è possibile pranzare e cenare con pizze e piatti a base di prodotti tipici del territorio. I 150 coperti, tra sala interna e spazio esterno, regalano un’atmosfera magnifica in qualsiasi periodo dell’anno. In inverno, ad esempio, la sala è riscaldata da un camino che regala un’atmosfera calda e accogliente.

La Puglia e la passione per le gare

Ci sono due cose a cui il Pizzaiolo Stellato tiene particolarmente: la sua terra e le gare. La prima, ricca di tradizione e di prodotti unici al mondo come il pomodorino di Manduria. Si tratta di una vera e propria rarità, tramandata anche dai suoi nonni. Ancora oggi viene coltivato senza trattamenti chimici ed è un prodotto slow food molto rinomato.

Riguardo alle competizioni, Maurizio Raho ama lo spirito della gara. Agli eventi ama distinguersi per le sue abilità. Condividere con altri pizzaioli le tecniche e le esperienze per lui è molto importante. Nel corso degli anni, egli si è distinto in varie competizioni, raggiungendo la quinta posizione, nel 2015, al Pizza senza frontiere, dove l’anno dopo è arrivato quarto. Inoltre, la gara a cui è più legato è il Pizza Master Chef, dove nel 2017 è arrivato terzo classificato.

La pizza secondo Maurizio Raho e i sogni nel cassetto

Una delle sue specialità è la Pizza Manduria, in cui egli esprime l’amore per la sua terra. Un vero e proprio capolavoro realizzato con l’utilizzo di specialità locali.
L’impasto è realizzato con: farina tipo 2, macinata a pietra con gemme di grano, una farina ricca di nutrienti, con una maturazione a temperatura controllata di 48 ore, e l’utilizzo di lievito madre. Il condimento è un trionfo di ingredienti locali: pomodorino di Manduria, saltato in padella, e funghi cardoncelli. In uscita, viene aggiunta la granella di mandorle tostate locali e la polvere di olive leccine disidratate, il fior di latte rigorosamente pugliese, fornito da piccoli produttori della zona, e basilico fresco a chilometri zero.

Il suo sogno nel cassetto, che coltiva sin da bambino è quello di diventare un pizzaiolo sempre migliore, a livello tecnico. Raggiungere un traguardo così importante come il titolo di Pizzaiolo Stellato è per lui un motivo di orgoglio perché dimostra che la passione per il proprio lavoro e la professionalità sono state ripagate. La sua Stella brilla nella bacheca del locale e dimostra a tutti il valore di questo pizzaiolo tarantino che ama far conoscere ai propri clienti, di tutto il mondo, la grande bellezza della cucina made in Salento.

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti