Minorenne alla sbarra

Minore condannato per droga: “nuovo processo”

​La Cassazione ha annullato la sentenza di condanna, con rinvio per un nuovo giudizio

Giudiziaria
Manduria sabato 13 aprile 2019
di La Redazione
Giustizia
Giustizia © La Voce

La Cassazione ha annullato la sentenza di condanna, con rinvio per un nuovo giudizio ad una diversa sezione minorenni della Corte d’appello di Lecce, del giovane manduriano A.G.D. condannato ad otto mesi di reclusione per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. La sentenza di condanna era stata appellata in appello ma il collegio confermò la pena ritenendo che le intercettazioni telefoniche fossero inequivocabili nell’affermare il coinvolgimento del minore nel reato.

Di diverso parere la difesa dell’imputato affidata allo studio legale Parlatano di Manduria che ha sempre sostenuto la non sufficienza delle intercettazioni per provare la colpevolezza del ragazzo arrestato nell’operazione antidroga denominata «Chidro».

Lascia il tuo commento
commenti