Primi effetti della sentenza di primo grado

Si aprono le porte del carcere per l'imprenditore manduriano De Pasquale

Giovanni Gallo, ha accolto la richiesta di revoca del carcere e il passaggio ai domiciliari presentata dall’avvocato Lorenzo Bullo che lo difende.

Giudiziaria
Manduria martedì 19 febbraio 2019
di La Redazione
Agostino Quaranta con l'avvocato Lorenzo Bullo
Agostino Quaranta con l'avvocato Lorenzo Bullo © La Voce di Manduria

Si aprono le porte del carcere per Agostino De Pasquale, l’imprenditore manduriano arrestato il 4 luglio del 2017 nel blitz dell’antimafia di Lecce. Il giudice del Tribunale di Lecce, Giovanni Gallo, ha accolto la richiesta di revoca del carcere e il passaggio ai domiciliari presentata dall’avvocato Lorenzo Bullo che lo difende.

Il penalista ha fatto valere il venir meno del reato associativo a carico del suo assistito, la precedente incensuratezza e la buona condotta. De Pasquale è stato condannato a quattro anni di reclusione.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette