In via San Martino rione Sant'Antonio

Scheletri dal sottosuolo, forse la chiesa di San Martino?

​Il sottosuolo manduriano potrebbe aver dato luce ad un’altra eccezionale testimonianza storica: una serie di sepolture contenenti scheletri

Cultura
Manduria sabato 10 novembre 2018
di La Redazione
Gli scheletri ritrovati in via San Martino
Gli scheletri ritrovati in via San Martino © La Voce di Manduria

Il sottosuolo manduriano potrebbe aver dato luce ad un’altra eccezionale testimonianza storica: una serie di sepolture contenenti scheletri situati in quelle che sembrano fondamenta di un’antica costruzione risalente al Medioevo. Gli archeologi della Soprintendenza di Taranto, Lecce e Brindisi che “piantonano” i lavori di scavo dell’impresa Italgas, in corso in via San Martino rione Sant'Antonio, per ora non si sbilanciano in attesa di certezze. Quello che si ipotizza in ambienti esterni alla Soprintendenza, è che quegli scheletri posizionati così vicini tra loro, almeno cinque o sei sinora, potrebbe far parte della zona di sepoltura di un luogo sacro, una chiesa. Potrebbe trattarsi, ad esempio, della chiesetta di San Martino descritta nel volume “Manduria Sacra” ma avvolta sempre nel mistero.

Lascia il tuo commento
commenti
Altre news
Le più commentate
Le più lette