Piano di sicurezza

Stop a tende e falò sulla spiaggia, dal pomeriggio scatta il blitz delle forze di polizia

Con il massimo sforzo d’impiego di risorse di personale e di mezzi, la Litoranea Jonico – Salentina sarà presidiata da pattuglie della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e Vigili locali

Cronaca
Manduria mercoledì 14 agosto 2019
di La Redazione
Notte di ferragosto
Notte di ferragosto © La Voce di Manduria

In vista del Ferragosto la Questura di Taranto ha potenziato il dispositivo di sicurezza, prevenzione e controllo del territorio, schierando maggiori equipaggi e garantendo una significativa presenza sul territorio e un’intensa attività di prevenzione e controllo nelle vie cittadine, nelle località balneari, lungo le arterie stradali, nelle stazioni ferroviarie e presso il porto.

Il Piano sicurezza ha infatti tradotto una maggiore presenza degli agenti sul territorio recependo le indicazioni del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto dr.ssa Antonella Bellomo edal Tavolo Tecnico che si è svolto presso la Questura di Taranto.

Già nel pomeriggio di oggi, 14 agosto, con il massimo sforzo d’impiego di risorse di personale e di mezzi, la Litoranea Jonico – Salentina sarà presidiata da pattuglie della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e delle Polizie Locali, ognuno per il tratto di propria competenza.

Saranno interessati i tratti da Punta Prosciutto sino a Leporano e da Lido Azzurro a Marina di Ginosa, con una particolare attenzione nel tratto ricadente nel Capoluogo Jonico e in Viale del Tramonto. Oltre che alla velocità, rilevata con i più moderni mezzi tecnici, le pattuglie della Polizia Stradale presteranno particolare cura alla verifica della soglia di alcool o dell’abuso di sostanze stupefacenti da parte degli automobilisti, così da prevenire drammatici incidenti.

Con questo piano di sicurezza integrato, la Questura di Taranto intende garantire la sicurezza e l’ordinato svolgimento degli eventi pubblici programmati nei luoghi di balneazione cittadini e di provincia, con particolare attenzione al tradizionale fenomeno dell’accensione di “falò” in spiaggia durante la notte di Ferragosto e all’installazione di tende o gazebo sulle spiagge libere del litorale, compromettendo la salvaguardia dell’ambiente e limitando la libera fruibilità delle aree pubbliche.

Anche i Commissariati distaccati potenzieranno i servizi: Manduria per la sua diretta competenza sul tratto più affollato della Litoranea; Martina Franca e Grottaglie per l'aumento del flusso turistico nei Comuni dell'area.

“Vogliamo che i cittadini della provincia di Taranto e i turisti che arriveranno in terra jonica – afferma il Questore Bellassai – trascorrano in completa sicurezza le vacanze estive. La nostra presenza punta a contrastare fenomeni di criminalità diffusa, prevenire e reprimere forme di illegalità maggiormente connesse all’affluenza dei turisti come furti, borseggi e vendita di merce contraffatta nonché la tutela dei cittadini maggiormente esposti a rischio in relazione all’esodo estivo in particolare su strade e autostrade. Ai cittadini rivolgo quindi l'invito di segnalare immediatamente al 113 ogni circostanza sospetta al fine di consentire un intervento tempestivo delle Forze dell'Ordine”. (Nota stampa della Polizia)

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Damiano Cava ha scritto il 22 agosto 2019 alle 14:07 :

    Forse ciò che ho visto io era un film. Rispondi a Damiano Cava

  • gerardo.marzo ha scritto il 15 agosto 2019 alle 17:13 :

    Bhe almeno i cani non fanno la pipi in acqua,non fumano e non buttano cicche nella sabbia, non abbandonano spazzatura Rispondi a gerardo.marzo

  • FDB ha scritto il 15 agosto 2019 alle 14:04 :

    E infatti l'articolo è una "Nota stampa della Polizia" mica una nota stampa dei cittadini i quali invece hanno visto tutt'altro che "le intenzioni" . Rispondi a FDB

  • tiziano ancora ha scritto il 15 agosto 2019 alle 10:54 :

    COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA N. 135 del 13/08/2019 OGGETTO: Progetto obiettivo E-State a Manduria anno 2019. Impegno di spesa Rispondi a tiziano ancora

  • Camy ha scritto il 15 agosto 2019 alle 06:05 :

    Spiaggia centrale di San Pietro: ieri nel pomeriggio inizia la costruzione Delle tende. Nascono come funghi. Stamattina si risvegliano e iniziano a smontarle. Tutto come gli scorsi anni. Compresi i quintali di immondizia. La mia solidarietà a quei signori che stamattina ne raccoglievano sacchi e sacchi. Perché è mia opinione che compito dell'operatore ecologico non è riparare alla incuranza, alla maleducazione della gente. Ho scambiato due parole con uno di questi signori, è riporto le sue parole: Parole, sempre e solo parole. Rispondi a Camy

    Cosimo Pesce ha scritto il 15 agosto 2019 alle 07:25 :

    Ho visto anche io. Ma i controlli non vengono fatti da nessuno. Ma non avevano fatto un regolamento comunale che vietava tutto questo? Chi lo fa rispettare? Rispondi a Cosimo Pesce

    Camy ha scritto il 16 agosto 2019 alle 05:56 :

    Ieri in mattinata arrivano le forze dell'ordine. Fanno sbaraccare le tende, comprese quelle che spesso appaiono sulle dune davanti la pineta. Verso sera le tende della pineta riappaiono e stamattina stanno ancora lì. Pure impressionante le tende coperte da grandi lenzuola (senegalesi) all'ingresso della spiaggia, che pure sostano da ieri, sfacciatamente davanti all'ingresso. A proposito dell'ingresso, ormai discarica, tra vetri plastica piatti bicchieri bottiglie emerge il rotolo di carta igienica, a segnalare che chi passa qui la notte lascia i suoi ricordi dove tutti passano. Guardando con fastidio le forze dell'ordine molti in spiaggia dicevano: poverini, non fanno niente di male! Se distruggere un mare così bello è niente, perché vi lamentate se vi getteranno le acque del depuratore? Rispondi a Camy

  • Joe ha scritto il 14 agosto 2019 alle 20:58 :

    .... se l'impianto di depurazione è in funzione, comunque non sta succedendo nulla qui ... Rispondi a Joe

  • Salvatore C. ha scritto il 14 agosto 2019 alle 20:27 :

    Che buffonata è? A Campomarino falò in spiaggia, accampamenti, cani che fanno il bagno coi padroni, gente che piazza 12 ombrelloni dalle 7.00 di mattina per parenti che arrivano ore dopo e divieto di fumo inesistente! E sarebbe bandiera blu?? Il comune di Maruggio si vergogni!! Rispondi a Salvatore C.

    Cosimo Pesce ha scritto il 15 agosto 2019 alle 07:28 :

    Lo stesso succede a S. Pietro. Mettono gli ombrelloni alle 8, occupano il fronte mare come se fosse casa loro e poi se ne vanno e scendono con comodo alle 11. Rispondi a Cosimo Pesce

  • Ale ha scritto il 14 agosto 2019 alle 12:39 :

    Ma cosa dite ieri a marina di manduria i venditori di scarpe abusive in barba a tutti anche alle forze dell'ordide presenti stavano li a vendere . ma che cosa state parlando Rispondi a Ale