La comunicazione alla famiglia

Recuperato il corpo dell'operaio precipitato con la gru nell'ex Ilva

Trovato dai sommozzatori dei carabinieri

Cronaca
Manduria sabato 13 luglio 2019
di La Redazione
Il luogo della tragedia
Il luogo della tragedia © Google

E’ stato recuperato poco fa il corpo senza vita di Mimmo Massaro, il dipendente ArcelorMittal precipitato con la gru dal pontile ex Ilva venuta giù durante la tempesta di mercoledì pomeriggio.

A trovare il corpo che era a pochi metri di profondità non lontano dal luogo della tragedia, sono stati i sommozzatori dei carabinieri. Il procuratore capo della Repubblica, Carlo Maria Capristo, illustrerà in conferenza stampa i particolari delle operazioni di recupero e dell'inchiesta in corso.

L'azienda ha diffuso una nota. «In queste ore drammatiche - si legge -, il nostro pensiero e le nostre preghiere vanno a lui, alla sua famiglia, ai suoi amici e a tutti i colleghi, ai quali fin da subito abbiamo cercato di fornire tutto il supporto possibile. Come segno di massimo rispetto nei confronti del nostro collega - prosegue -, le bandiere dello stabilimento sono stata abbassate a mezz’asta e tali rimarranno fino al giorno dei funerali, aderendo al lutto cittadino indetto dal Sindaco di Taranto. È un momento di grande dolore per quanti lavorano in ArcelorMittal Italia a Taranto: siamo tutti scioccati da quello che è successo mercoledì sera. Da parte nostra, continueremo a collaborare con le Autorità per assisterle nelle indagini. Oggi più che mai - conclude - serve restare uniti e lavorare con spirito di collaborazione e fiducia».

Lascia il tuo commento
commenti