Sulla San Pancrazio Manduria

Camion di traverso, forse un fallito assalto al portavalori

Il pesante mezzo che ostruiva completamente la carreggiata nella direzione della città Messapica, aveva al seguito un rimorchio contenente un piccolo escavatore...

Cronaca
Manduria martedì 08 gennaio 2019
di La Redazione
Posto di blocco
Posto di blocco © Google

Molti automobilisti provenienti dal leccese e diretti a Manduria sono stati bloccati e fatti deviare al bivio per Avetrana per un posto di blocco dovuto ad un inquietante episodio non ancora chiarito: l’abbandono di un grosso camion lasciato di traverso sull’ultimo tratto della superstrada in direzione Manduria. L’ipotesi più probabile è quella del mancato assalto ad un furgone portavalori.

Il pesante mezzo che ostruiva completamente la carreggiata nella direzione della città Messapica, aveva al seguito un rimorchio contenente un piccolo escavatore e una macchina raccogli olive. È successo ieri pomeriggio intorno alle 15,30. I primi automobilisti costretti a fermarsi hanno telefonato ai centralini delle forze dell’odine che sono intervenute subito dopo. Prima ad accorrere è stata una pattuglia del nucleo operativo radiomobile della compagnia carabinieri di Manduria che si occupa del caso. Sino a ieri sera gli investigatori non erano ancora in grado di stabilire la provenienza degli automezzi dalla cui targa non risultavano essere stati rubati. Circostanza questa che non esclude un furto, magari avvenuto poco prima e quindi non ancora denunciato dai proprietari. La pista più battuta dai militari alla guida del capitano Sergio Riccardi - alla luce anche dei recenti episodi in cui è stata utilizzata la stessa tecnica -, resta quella del fallito assalto al blindato dovuto a qualche imprevisto, forse all’imprevisto cambio di tragitto dell’obiettivo dei ladri oppure a qualche altro inconveniente. Dalle prime informazioni acquisite ieri, comunque, nessun istituto di trasporto valori aveva in programma di transitare su quel tratto di strada. Evenienza anche questa non significativa perché non tutti gli spostamenti rispettano alla lettera le procedure. Gli specialisti della sezione investigazioni scientifiche dei carabinieri hanno acquisito impronte all’interno dei mezzi e raccolto oggetti e qualsiasi elemento utile a trovare qualche traccia che porti agli autori del misterioso fatto. Camion, escavatore e macchina agricola sono sottoposti a sequestro a disposizione della magistratura. Per tutto il pomeriggio di ieri le forze dell’ordine, oltre ai carabinieri anche agenti del commissariato di polizia di Manduria, hanno dovuto assicurare la fruibilità del tratto interrotto facendo tornare indietro le auto costrette a marciare per un tratto in senso di marcia contrario sino al bivio per Avetrana.

N.Din.

Lascia il tuo commento
commenti